Dieta ipocalorica cos’è? Ecco come arrivare in forma alla prova bikini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:44

Anche le previsioni meteo ci appaiono un po’ incerte il nostro scopo è quello di dimagrire per essere preparate alla prova bikini: ecco la dieta ipocalorica che può aiutarci

Dieta ipocalorica cos'è? Ecco come arrivare in forma alla prova bikini
Mandorle, Fonte foto: Unsplash

Il nostro peso corporeo, e forse chissà anche il nostro metabolismo, è sicuramente cambiato durante il periodo di lunga quarantena e ora uno dei nostri problemi principali è quello di perdere peso in vista della bella stagione e della conseguente prova bikini che ci aspetta.

In giro, come sicuramente tutti noi abbiamo visto, vi sono tantissimi piani alimentari e tra questi vi è anche la dieta ipocalorica: ecco cos’è, come funziona e tutto quello che c’è da sapere a riguardo. 

Dieta ipocalorica cos’è

La dieta ipocalorica è un regime alimentare che ci fa ingerire meno calorie rispetto a quelle di cui il nostro corpo ha bisogno durante la nostra lunga giornata. Proprio per questo motivo, anche se non sempre, gli esperti del settore e i nutrizionisti non vedono questo regime alimentare di buon occhio.

Dieta ipocalorica estiva

Dieta ipocalorica cos'è? Ecco come arrivare in forma alla prova bikini
Mare, Fonte foto: Pixabay

Esistono diverse versioni di questo piano alimentare e uno di questi è la versione estiva: ecco di cosa di tratta. 

Questa versione promette di farci eliminare ben 5 kg addirittura in una sola settimana con sole 1000 calorie giornaliere. Ovviamente, questo piano alimentare, risulta essere davvero molto restrittivo e per questo non è consigliato alle persone con patologie pregresse oppure alle donne in gravidanza. Di seguito un esempio di menù giornaliero:

  • Colazione – 1 bicchiere di latte parzialmente scremato, 2 fette biscottate e 1 cucchiaino di marmellata
  • Spuntino – frutta fresca
  • Pranzo – riso con verdure e un’insalata mista
  • Spuntino pomeridiano – 2 fette d’anguria oppure di ananas
  • Cena – verdure gigliate, pomodori all’insalata e una macedonia di frutta

L’esempio appena riportato è ovviamente fattibile per un solo giorno, nei giorni successivi possiamo utilizzare questo come modello cambiando gli alimenti; i cibi da preferire sono quelli magri e poveri di zuccheri.

Ovviamente il tutto deve essere gestito da un nutrizionista esperto del settore che ci aiuterà a mettere insieme un piano alimentare ad hoc per la nostra condizione.

Dieta ipocalorica vegetariana

Dieta ipocalorica cos'è? Ecco come arrivare in forma alla prova bikini
Verdure, Fonte foto: Pixabay

In questi ultimi anni, la versione vegetariana di questo piano alimentare è diventato davvero molto utilizzato. Anche se è difficile che una persona vegetariana consumi molti grassi, ciò potrebbe anche accadere in quanto molte delle calorie assimilate provengono anche dai diversi condimenti che utilizziamo in cucina.

Molti grassi animali, tra cui carne, insaccati e pesce, vengono esclusi in un’alimentazione vegetariana, c’è da dire che altri (anche se di origine vegetale) vengono inevitabilmente inclusi.

Tra i grassi vegetali inclusi possiamo, infatti, trovare: frutta secca, cereali, oli vegetali e diversi semi. Ed è qui che la dobbiamo porre la nostra attenzione, infatti, questi alimenti vengono limitati all’interno di un piano alimentare vegetariano ipocalorico. 

Tra gli alimenti che dobbiamo consumare di più vi sono i legumi, questi infatti sono ricchi di proteine ma poveri di grassi.

Dieta ipocalorica uomo

Questo piano alimentare, come tutti gli altri del resto, è adatto anche agli uomini ma ovviamente le calorie da consumare sono maggiori, ad esempio: gli uomini dovrebbero moltiplicare il loro peso per 28-32; di conseguenza se il peso è 80 kg le calorie da consumare saranno circa 2400.

Dieta ipocalorica 1200

Dieta ipocalorica cos'è? Ecco come arrivare in forma alla prova bikini
Pane, Fonte foto: Pixabay

Esistono diverse tipologie di questo piano alimentare e in base al piano scelto dal nostro nutrizionista le calorie assunte cambiano. Di seguito un esempio di menù giornaliero consigliato dal sito on line ‘Project Invictus‘:

  • Colazione – 2 uova (170 kcal); 2 fette biscottate (68 kcal); 200 gr latte scremato (72 kcal) e 1 caffè (0 kcal)
  • Merenda – 1 mela (80 kcal)
  • Pranzo – 100 g pasta integrale (347 kcal); 50 gr lenticchie secche (170 kcal) e 200 gr carote (78 kcal)
  • Cena – 200 g merluzzo (140 kcal) e 150 gr patate (120 kcal)

Dieta ipocalorica per donne in menopausa

Quando le donne si avviano verso il periodo della menopausa oppure lo stanno già vivendo, la prima cosa che notano è l’aumento di peso. Inoltre le forme del corpo sembrano cambiare rapidamente e il grasso accumulato sembra non volersene andare più.

Recarsi da un esperto di nutrizione ed intraprendere una dieta ipocalorica può essere davvero molto utile in questo caso, ma il tutto deve essere condotto sotto la guida di un medico.

Dieta ipocalorica menù

Dieta ipocalorica cos'è? Ecco come arrivare in forma alla prova bikini
Tè, Fonte foto: Pixabay

Il regime ipocalorico può essere duro da affrontare ma anche molto semplice, infatti, gli alimenti da poter consumare sono davvero moltissimi.

Per colazione, infatti, possiamo consumare: tè, biscotti, yogurt magro, yogurt vegetale, latte parzialmente scremato, latte di soia, caffè, fette biscottate, cereali integrali, marmellata.

Per pranzo, invece, possiamo preparare diverse pietanze: pasta integrale, riso integrale, minestrone con pasta, tortellini, gnocchi, pasta all’uovo secca, passato di verdure con pasta, pesce, ricotta magra, formaggio fresco, carne bianca, bresaola, verdura.

A cena: pesce, seitan, tofu, ricotta magra, formaggio fresco, carne bianca, bresaola, verdura, pane integrale, patate, grissini, verdura fresca

Dieta ipocalorica bilanciata

Per dieta ipocalorica bilanciata s’intende una corretta alimentazione basata sul fabbisogno calorico del nostro organismo; di conseguenza tutti i nutrienti utili al nostro corpo devono essere assunti nella giusta percentuale.

Quest’alimentazione è spesso consigliata da nutrizionisti e dietologi in quanto i risultati ottenuti nel corso del regime alimentare risultano duraturi nel tempo e il piano alimentare può essere condotto finché non raggiungiamo il risultato prefissato.

LEGGI ANCHE –> Dieta mediterranea, patrimonio Unesco: storia e menù 

LEGGI ANCHE –> Dieta Raw: menù settimanale, versione vegan e tutte le info