Dieta proteica fa male? Ecco 3 varianti che sicuramente non conosci

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:29

Tantissimi sono i piani alimentari in voga di recete e tra questi vi è la cosiddetta dieta proteica: ecco 3 varianti che sicuramente non conosci

Dieta proteica fa male? Ecco 3 varianti che sicuramente non conosci
Pollo, Fonte foto: Unsplash

La bella stagione è ormai arrivata e con essa anche la prova costume è alle porte, tra le nostre preoccupazioni di conseguenza vi è il dimagrimento e forse una dieta proteica potrebbe fare al caso nostro ovviamente con qualche accorgimento e chiedendo consiglio al nostro medico curante: ecco 3 varianti che pochi di noi conoscono. 

In generale una dieta proteica è un piano alimentare che include al suo interno molte proteine ipocaloriche e tra i vantaggi che possiamo annoverare vi è ovviamente un importante dimagrimento.

Dieta proteica fa male

Dieta proteica fa male? Ecco 3 varianti che sicuramente non conosci
Carne, Fonte foto: Unsplash

Sono molte le domande che possiamo porci prima di cominciare questo regime alimentare e tra queste vi è: farà male al nostro organismo? La verità è che se nel nostro quadro clinico vi sono già presenti problemi di diabete di tipo 1, problemi renali, problemi epatici questa alimentazione, soprattutto se non controllata da un esperto in materia sì può danneggiarci.

Le proteine, come tutti sicuramente già sapranno, fornisce il cosiddetto “carburante” per le tante funzioni del nostro organismo, come? Stimolando la perdita di peso attraverso lo smaltimento del grasso in eccesso.

Il nostro organismo non ha la possibilità di “conservare” le proteine esse, infatti, si “trasformano” in muscoli durante l’attività fisica. La dieta in questione prevede il consumo di proteine che va dai 1,8 grammi ai 2,2 grammi; il nostro corpo invece (soprattutto se non siamo sportivi) ne prevede l’assunzione di valori che vanno da 0,8 a 1 grammo al giorno.

Questa tipologia di piano alimentare può essere paragonata ad un digiuno in quanto l’assunzione dei carboidrati è assente o comunque molto ridotta, ciò implica la distruzione dei grassi accumulati e di conseguenza la produzione di carboidrati da parte del nostro organismo.

Se, però, questa dieta non è controllata il nostro corpo può produrre corpi chetonici provocando, anche se non sempre, acidosi.

Un altro problema di questa dieta è che potrebbe aumentare la possibilità dell’insorgenza di malattie intestinali o cardiovascolari.

Come già detto in precedenza, un piano alimentare di questo tipo è però sconsigliato se la nostra condizione clinica ha già al suo attivo problemi renali, epatici oppure si è in gravidanza o allattamento.

Dieta proteica menù settimanale

Dieta proteica fa male? Ecco 3 varianti che sicuramente non conosci
Menù, Fonte foto: Unsplash

I diversi alimenti che di solito consumiamo possono essere tranquillamente inseriti all’interno di questa dieta, ma devono essere pesati e bisogna fare molta attenzione al condimento: ecco di seguito una giornata tipo per chi intraprende questo piano alimentare. 

Per la colazione, secondo il piano alimentare in questione, è possibile consumare: yogurt magro con crusca, formaggio magro con qualche fetta di tacchino oppure uova.

Lo spuntino, invece, può prevedere: formaggio magro, frutta fresca oppure secca, frullato con verdura o frutta, yogurt magro oppure un bicchiere di macedonia.

A pranzo, invece, la scelta è abbastanza ampia infatti è possibile scegliere tra: uova, pesce, carne bianca oppure formaggi magri, il tutto deve essere accompagnato da verdure oppure insalata.

Durante il pomeriggio, quando la fame comincia a farsi sentire, anche in questo caso possiamo mangiare: formaggio magro, frutta fresca oppure secca, frullato con verdura o frutta, yogurt magro oppure un panino piccolo integrale con bresaola.

Per quanto riguarda l’ultimo pasto della giornata, la cena, possiamo consumare: affettati magri, formaggi magri, carne bianca, pesce oppure uova.

Dieta proteica veloce

Questo piano alimentare è molto ben visto soprattutto perché è molto veloce e promette di farci perdere peso in poco tempo, ma soprattutto i risultati ottenuti durante il regime alimentare durano nel tempo.

Inoltre, come già detto nei paragrafi precedenti, questa dieta può essere fatta da tutti tranne che dalle persone che magari hanno già problemi di salute. Ovviamente qualunque sia la nostra decisione dobbiamo farci aiutare da un esperto del settore o comunque rivolgerci al nostro medico di fiducia.

Dieta proteica vegetariana

Dieta proteica fa male? Ecco 3 varianti che sicuramente non conosci
Formaggio, Fonte foto: Unsplash

Questo piano alimentare è davvero aperto a tutti ed è possibile seguirlo anche se seguiamo un regime vegetariano. Ci sono diversi pro nel seguire questo tipo di alimentazione e tra questi possiamo annoverare un’alimentazione ricca di antiossidanti, vitamine, acido folico, potassio e fibra alimentare.

Dobbiamo, però, fare molta attenzione a questa variante perché dovendo sostituire la carne con formaggio e uova il nostro colesterolo potrebbe risentirne.

Durante il periodo in qui dobbiamo seguire questo piano alimentare dobbiamo utilizzare maggiormente l’albume dell’uovo invece del tuorlo (da consumare poi soltanto due o tre volte alla settimana).

Per quanto riguarda, invece, il consumo dei formaggi, dobbiamo anche in questo caso prediligere la versione light come la ricotta, lo stracchino oppure il latte totalmente scremato.

In ogni caso, questo piano alimentare non deve essere seguito per più di tre settimane altrimenti possiamo avere problemi di metabolismo che in seguito possono avere problemi di salute.

LEGGI ANCHE –> Dieta della camminata: come puoi dimagrire 4 kg in 1 mese?

LEGGI ANCHE –> Dieta detox funziona? 5 cose che sicuramente non conosci