Dieta detox funziona davvero? 5 cose che sicuramente non conosci

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:23

Un altro piano alimentare molto in voga soprattutto prima dell’estate è la dieta detox: ecco 5 cose che sicuramente quasi nessuno conosce

Dieta detox funziona davvero? 5 cose che sicuramente non conosci
Smoothies, Fonte foto: Pixabay

In questo periodo che precede la prova costume uno dei nostri obiettivi principali è dimagrire, a volte non sappiamo proprio come fare e spulciando sul web la situazione non migliora in quanto i piani alimentari da poter seguire sono davvero innumerevoli.

Tra questi vi è anche la dieta detox, ma anche in questo caso le modalità di applicazione possono essere varie: ecco 5 cose da sapere che sicuramente ci possono aiutare ad affrontare al meglio questa dieta.

Dieta detox funziona

Questo periodo dell’anno può essere il migliore per intraprendere questa dieta in quanto può aiutarci ad eliminare le tossine, a sgonfiarci, a ridurre la ritenzione idrica e ovviamente a dimagrire. 

Come per tutti i regimi alimentari che prevedono l’eliminazione di molti alimenti, anche in questo caso la questa dieta deve essere condotta per un tempo molto limitato e ovviamente con l’aiuto di uno specialista del settore.

Grazie ad esso, però, pochi giorni possono essere utili ed efficaci per farci riacquistare una forma fisica smagliante e per farci perdere peso.

Ovviamente, per cominciare un programma disintossicante, dobbiamo avvalerci degli alimenti che puntano nella nostra direzione grazie alle loro diverse proprietà e al ruolo che hanno nell’eliminazione delle tossine.

Dieta detox cosa mangiare

Dieta detox funziona davvero? 5 cose che sicuramente non conosci
Verdure, Fonte foto: Unsplash

Spesso, però, vi è molta confusione su cosa possiamo consumare e cosa no; di seguito una lista dei cibi da inserire nel piano detox:

Frutta: tra gli alimenti che ovviamente possiamo mangiare vi è ovviamente la frutta; l’unico limite che impone questo tipo di alimentazione è quello di scegliere la tipologia “più drenante” tipo l’anguria, i mandarini, le fragole, le arance oppure quelle antiossidanti come le albicocche, i mirtilli oppure i lamponi.

Condimenti: non possiamo assolutamente rinunciare al condimento sui diversi cibi l’importante però è scegliere quello più adatto e tra questi vi è l’olio extravergine d’oliva, l’aceto e le diverse spezie che possono sostituire il sale.

Proteine: largo spazio alle proteine vegetali e animali; per quanto riguarda la versione vegetale possiamo consumare i diversi legumi (fagioli, piselli, lenticchie, fave, soia), mentre per le proteine animali possiamo affidarci al pesce (merluzzo, salmone, tonno e quello azzurro) oppure alle carni bianche.

Spezie: tra i condimenti da evitare vi è il sale oppure i condimenti pronti; via libera alla curcuma e allo zenzero in quanto risultano essere per il nostro corpo fortemente depurativi.

Cereali: ovviamente la scelta ricade su quelli integrali e tra questi possiamo consumare riso, pasta, pane integrali, orzo, farro, quinoa, kamut, avena.

Verdure: anche in questo caso, come per la frutta, possiamo consumare la verdura senza particolari indicazioni; ovviamente però dobbiamo prediligere quelle drenanti e disintossicanti (carciofi, finocchi, sedano, broccoli, spinaci).

Dieta detox 3 giorni

Esistono diverse tipologie di questa dieta e tra queste vi sono i 3 giorni a settimana da fare per un mese. Per i tre giorni in cui seguiamo questa alimentazione possiamo scrivere un nostro menù personale che comprende gli alimenti appena elencati nel paragrafo precedente facendo molta attenzione ad introdurre gli alimenti disintossicanti, antiossidanti e drenanti. 

Vi è anche il cosiddetto “digiuno terapeutico“; questa modalità ci consente di assumere per 24 ore soltanto centrifugati con frutta e verdura, serve per disintossicare il nostro organismo dopo alcuni giorni in cui abbiamo esagerato col cibo oppure può essere utilizzato semplicemente per il benessere del nostro corpo.

Dieta detox frullati

Dieta detox funziona davvero? 5 cose che sicuramente non conosci
Frullato (fonte foto: Pixabay)

Esistono diverse tipologie di frullati da consumare nel corso di questo piano alimentare e di seguito ne citeremo alcuni.

Gonfiore addominale – per il gonfiore addominale possiamo creare un frullato che prevede: 1 banana, 2 pere, 1 tazza di latte vegetale a nostra scelta e un pizzico di cannella.

Stop cellulite – per aiutarci contro la cellulite e la pelle a buccia d’arancia possiamo frullare insieme qualche gambo di sedano, 1 avocado e qualche goccia di lime.

Antiossidante – quando parliamo di funzione antiossidante il primo ingrediente che ci viene in mente è sicuramente il tè verde, infatti, questo insieme ad 1 banana e qualche foglia di spinacio è l’ideale.

Spossatezza e poca concentrazione – in questo periodo estivo la spossatezza e la poca concentrazione possono essere un problema, ma un buon frullato con 1 banana, 1 tazza di mirtilli e una manciata di semi di lino può fare al caso nostro.

Per i più temerari – per chi ama tenersi in forma è possibile creare un frullato proteico e ricco di vitamine con questi ingredienti: 1 banana, 2 cucchiai di farina di cocco, 1 albume d’uovo, 10 grammi di proteine, mezza tazza di latte vegetale e 1 cucchiaino di miele. 

Dieta detox fegato

Dieta detox funziona davvero? 5 cose che sicuramente non conosci
Carciofo (fonte foto: Pixabay)

Questa tipologia di alimentazione può essere utilizzata anche per depurare il nostro fegato, infatti, è possibile preparare diversi fruttati con ingredienti depurativi, ecco alcuni esempi:

  • mirtillo
  • mela
  • carciofo
  • cavolo
  • lievito
  • polline
  • cardo marino
  • acerola
  • olio extravergine d’oliva

Ovviamente qualunque sia la nostra scelta dobbiamo rivolgerci al nostro nutrizionista di fiducia oppure al nostro medico curante.

LEGGI ANCHE –> Dieta Lemme funziona davvero? 5 aspetti che non conosci

LEGGI ANCHE –> Dieta del digiuno come funziona? Tutto quello che c’è da sapere