Cani: l’impronta nasale potrebbe sbloccare il tuo cellulare. Ecco come

Sapevate che il cane sarebbe in grado di sbloccare il vostro cellulare con il Touch ID se venisse registrato il naso al posto del dito?

cane
Il “tartufo” del cane (foto Pixabay)

Sembra incredibile eppure è così. Poichè fido ha cuscinetti plantari troppo spessi per essere usati per il riconoscimento, il naso viene utilizzato come impronta univoca.

L’invenzione arriva dalla Cina con un’app utilissima per poter ritrovare i nostri amici a quattro zampe qualora si perdessero e non avessero il micro chip.

La startup cinese Megvii utilizzerebbe delle foto del naso del cane per creare un’impronta unica dell’animale. E così, come noi uomini possiamo essere riconosciuti grazie all’impronta digitale, così i cani possono essere facilmente distinguibili grazie a quella nasale.

L’app può essere scaricata da chiunque e permette di registrare con la fotocamera i tratti distintivi del naso di un cane smarrito o rubato ed ha un grado di precisione del 95%.

In questo modo, come una firma vera e propria, al cane che si è perso viene associato facilmente un nome che poi lo ricollega al padrone e all’indirizzo di residenza. Tutte informazioni che di solito vengono reperite grazie ai microchip sottocutanei.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – IL CANE CHE CAMMINA COME UNA PERSONA, IL VIDEO È INCREDIBILE

L’impronta nasale e le sue applicazioni

cane
L’impronta nasale del cane (foto Pixabay)

Proprio con questa impronta nasale il vostro amico a quattro zampe riuscirebbe a sbloccare il vostro cellulare con il Touch ID se venisse registrato il naso al posto del dito.

Con le nuove tecnologie e intelligenze artificiali si potrebbe pensare di creare anche un’app per i padroni di cani incivili che non rispettano le buone regole di convivenza sociale e che in questo modo possono essere multati e responsabilizzati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – CANI: 10 FOTO INCREDIBILI E DIVERTENTI PER NON ARRENDERSI ALLA NOIA

Per il cane quindi è tutta una questione di naso che, infatti, rappresenta la fonte di informazioni più importante per i cani. Basti pensare che le dimensioni della regione olfattiva nei cani è 4 volte maggiore rispetto a quella dell’uomo. Infine l’apparato olfattivo viene utilizzato dal cane per trovare tutto ciò che cerca ed è un sistema molto complesso.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news