Attacchi di panico, cosa sono e come combatterli: alcuni consigli

Gli attacchi di panico sono molto diffusi e sono tra i disturbi dell’ansia più comuni, ma a volte non sappiamo come riconoscerli e combatterli: ecco alcuni consigli

Attacchi di panico, cosa sono e come combatterli: ecco alcuni consigli
Donna, Fonte foto: Pixabay

Gli attacchi di panico sono tra i disturbi più comuni, ma a volta proprio non sappiamo come riconoscerli e soprattutto come combatterli: ecco alcuni semplici e pratici consigli. 

Gli attacchi di panico, come sicuramente già saprà chi ha avuto la sfortuna di provarli, possono durare anche mezz’ora e le sensazioni provato non sono per nulla piacevoli, infatti, in queste situazioni avvertiamo un forte senso d’ansia e paura senza capirne la provenienza.

Come guarire da essi? Ovviamente la prima cosa da fare è quella di comprendere la reale origine dei nostri attacchi. Come spiega lo psicoterapeuta Giovanni Porta: “La rabbia repressa esplode quindi senza controllo generando appunto gli attacchi di panico, anche quando ci si trova in situazioni che riteniamo tranquille o in presenza di persone che conosciamo e di cui ci fidiamo”.

Inoltre, spiega lo psicoterapeuta: “Di solito si guarisce dagli attacchi di panico quando si smette di indirizzare la propria aggressività verso se stessi, incanalandola invece verso l’esterno e provando ad ottenere ciò che si desidera senza aver paura del fallimento”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> QUARANTENA E ATTACCHI DI FAME: ECCO COME TENERLI SOTTO CONTROLLO

Attacchi di panico: ecco alcuni consigli per stare meglio

Attacchi di panico, cosa sono e come combatterli: ecco alcuni consigli
Donna, Fonte foto: Pixabay

Gli attacchi di panico sono più frequenti rispetto a quello che tutti noi pesiamo, infatti, circa 10 milioni di italiani soffrono di questo disturbo d’ansia: come combatterlo? Ecco alcuni consigli utili e molto pratici.

Il primo passo da fare è capire e riconoscere le diverse fasi dei diversi attacchi d’ansia. Per farlo è possibile imparare a conosce i primi step della meditazione che sicuramente aiuteranno.

Il secondo passo è passare all’azione cioè provare a compiere delle azioni volte a stare meglio. Ad esempio un passaggio utile sarebbe esporre il problema ad una persona cara (come un amico) oppure se la situazione che si presenta è scomoda bisogna provare a renderla piacevole e meno scomoda.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> LIBRI DA LEGGERE IN QUARANTENA: DA ‘HARRY POTTER’ A ‘L’OMBRA DEL VENTO’

Un altro ruolo molto utile è quello dell’arte in quanto questa può aiutare a distrarsi e rilassarsi. Tra le diverse arti tra cui poter scegliere vi è: la pittura, la danza, il disegno, il canto o altro.