Decreto aprile 2020: in arrivo i bonus per cittadini e lavoratori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:26

Il Decreto aprile 2020 sarà fondamentale per la riapertura dell’economia italiana, ferma a causa della pandemia Covid. Oltre 35 miliardi da investire

Decreto aprile 2020: 35 miliardi di euro da investire per i cittadini
Il Premier, Giuseppe Conte (Fonte foto: Getty Images)

Con il Decreto aprile 2020, il Governo verrà incontro a diverse fasce di cittadini, ora in difficoltà a causa della chiusura di tantissimi esercizi, causati dalla pandemia Covid-19. Oltre 35 miliardi di euro da mettere sul piatto, per salvare imprese, lavoratori e cittadini italiani.

In arrivo, i bonus figli, Rem, Partiva IVA, proroga Cig ed affitti. Ufficialmente, sarà varata dopo Pasqua, intanto si lavore alle nuove misure nell’interesse di chi non è rientrato nei precedenti decreti, ed a nuove sospensioni di pagamenti ed adempimenti fiscali. Si sta pensando anche al bonus affitti da estendere a immobili per uso non abitativo, come bar, pizzerie, ristoranti ma anche alberghi o studi professionali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: BONUS PARTITE IVA APRILE 2020: AUMENTO DI 200 EURO RISPETTO A MARZO

Decreto Aprile 2020: ecco come il Governo aiuterà i cittadini

Decreto aprile 2020: 35 miliardi di euro da investire per i cittadini
Il Premier, Giuseppe Conte (Fonte foto: Getty Images)

Si studia anche una possibilità di far rientrare tra i rimborsi 730, anche i cittadini che hanno perso il lavoro proprio a causa dell’emergenza Coronavirus. Inoltre, a sostegno di famiglie, lavoratori autonomi ed imprese, ci saranno anche una proroga della Cassa integrazione in deroga, il reddito di emergenza per chi non può lavorare ed un mini-reddito da riconoscere per chi lavora in nero. Discorso partita IVA: si parla di un bonus che va tra i 600 e gli 800 euro, che potrebbe essere riconosciuto ai possessori, anche per il mese di aprile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: CORONAVIRUS, ANNULLATO IL CONCERTO DEL 1° MAGGIO A ROMA: È UFFICIALE

Diversi, i cavilli da limare prima dell’ufficiale uscita del Decreto, anche per sospensioni di pagamenti ed altri adempimenti, e per i bonus sulla prima casa. Si lavora anche ai bonus per i fitti al 60%, ecco in questo caso, a chi spettano. Come detto, il Governo starebbe pensando di estendere dei bonus per gli affitti, anche ad immobili di turismo, capannoni di imprese, studi professionali e casi di affitti d’azienda.

Ci sono tre categorie poi, per il bonus figli fino a 14 anni, dipendenti dal modello Isee: per i redditi fino a 7.000 euro, i bonus partono da 160€, per quelli da 7.001 a 40.000, il bonus è di 120€, mentre per chi supera il reddito di 40.000, il bonus sarà di 80€.

Ultime valutazioni prima dell’uscita ufficiale, anche su redditi di emergenza e mini-redditi. I primi interessano diverse categorie, quali: precari, intermittenti, badanti e baby-sitter, colf, lavoratori stagionali, chi ha finito il sussidio disoccupazione e lavoratori fast job.