Bonus partite Iva aprile 2020: aumento di 200 euro rispetto a marzo

Il viceministro dell’economia Antonio Misiani, ha aperto all’ipotesi incremento del Bonus partite Iva aprile 2020. Quanto percepiranno le categorie interessate?

Bonus partite Iva 2020
Fonte Pixabay

Il periodo di certo non è dei migliori per i lavoratori autonomi italiani, che però possono essere contenti per le ultime notizie in arrivo da parte del governo. Per far fronte alla prolungata emergenza coronavirus, nel Decreto Cura Italia di marzo era stato istituito un bonus partita Iva per lavoratori autonomi e titolari di partita Iva, a patto che avessero determinati requisiti.

Anche nel mese di aprile sarà erogata la misura di sostegno, ma con condizioni più favorevoli. Manca ancora l’ufficialità, che sarà data quando verrà emanato ufficialmente il decreto di aprile, ma i per le suddette categorie, ci sarà un incremento di circa 200 euro rispetto al mese precedente. Dunque il bonus passerà da 600 ad 800 euro, che di questi tempi non sono per niente male. Secondo alcune indiscrezioni, anche a maggio potrebbe essere erogato visto che sono in aumento i fondi stanziati in tal senso. D’altronde il mese scorso sono stati oltre 5 milioni a prendere d’assalto il sito dell’INPS per inoltrare la richiesta. Una testimonianza lampante di quanto le persone abbiano bisogno di denaro per sostentare le proprie attività.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> BONUS PARTITA IVA 2020, AGENTI DI COMMERCIO SONO ESCLUSI? 

Bonus partite Iva aprile 2020, cosa cambia?

Bonus partite Iva 2020
Lavoratore autonomo (Fonte Pixabay)

Ad annunciarlo è stato il viceministro dell’economia e delle finanze Antonio Misiani nel corso di un’intervista rilasciata a Radio Capital. Al tempo stesso però ci sarà una maggiore selezione, ma al momento non si conosco i criteri. Ciò vuol dire che non tutti i soggetti che hanno usufruito del bonus a marzo, lo percepiranno anche ad aprile. Dunque, non rimane che aspettare il decreto e capire esattamente i parametri d’accesso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> CORONAVIRUS, BONUS PARTITE IVA REQUISITI: COME RICHIEDERLO? A CHI SPETTA? 

Per quanto riguarda le tempistiche invece, l’auspicio del governo è quello di poter stanziare i fondi per la metà del mese. A questo proposito, ha parlato il ministro per i Rapporti con il Parlamento e le Riforme Federico D’Incà, che ha manifestato la volontà degli organi della politica di voler venire in contro ad aziende e lavoratori autonomi e con partita Iva.