Sindaco di Bari ai cittadini: “Mi farete ammalare di crepacuore” Video

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:49

Sindaco di Bari, Antonio Decaro questa mattina è arrivato in macchina sul lungomare per rimandare a casa tutti i cittadini che ancora erano in giro.

Sindaco di BariE’ successo proprio questa mattina ed ha testimoniarlo è stato un video reso pubblico in cui si vede Antonio Decaro, Sindaco di Bari che a muso duro rimprovera tutti i cittadini che ancora sono in mezzo alla strada, pregandoli di tornare a casa.

Non tutti sono cosi disponibili ad ascoltarlo, con alcuni gli tocca anche essere più duro ed alzare i toni, ma è necessario visto che esiste un Decreto emanato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Leggi anche: CORONAVIRUS, RISSA PER LA NUTELLA IN FRANCIA

Sindaco di Bari, a muso duro, manda a casa i cittadini per strada

Sindaco di Bari, Antonio Decaro ha fatto in maniera encomiabile il suo lavoro di primo cittadino, questa mattina quando arrivando sul lungomare della città ha affrontato a muso duro i suoi cittadini.

Alcuni infatti erano per strada intenti a passeggiare o a giocare sul lungomare a ping pong: “Dove andare a casa, c’è un Decreto, non potete stare qua. Andate a giocare alla playstation a casa. Sta venendo la polizia, andate tutti a casa, sono il Sindaco della città” urla il Sindaco e continua ad un passante: “Non mi deve guardare cosi, esiste un Decreto, io sono il Sindaco e faccio rispettare questa legge, altrimenti viene la Polizia e se la porta di peso” e ancora: “Ci vogliono le fidanzate con la mazza, andate a casa, mi farete ammalare di crepacuore pure a me” conclude infine con gli ultimi passanti.

Parole molto forti quelle del primo cittadino che in alcune occasioni è costretto ad alzare i toni, visto che chi si trova difronte non è molto felice di rientrare nella propria abitazione,

Leggi anche: EUROVISION SONG CONTEST CANCELLATO, ANNUNCIO UFFICIALE

Quel che è certo è che il Sindaco della cittadina non fa altro che fare il suo mestiere nel modo migliore possibile, visto che il Decreto emanato dal Presidente del Consiglio  per l’emergenza del Coronavirus, vieta tutti gli spostamenti ad esclusione di quelli strettamente necessari.