Coronavirus: Juventus-Inter in chiaro? L’apertura da parte di Sky

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:15

In una riunione dei vertici di Sky a Rogoredo si è parlato della possibilità di trasmettere Juventus-Inter, che si giocherà a porte chiuse per effetto delle misure cautelari inerenti il Coronavirus

Coronavirus, Juventus-Inter
Juventus-Inter (Fonte Instagram)

L’attesa per Juventus-Inter è tanta e nemmeno la notizia che si giocherà a porte a chiuse per via del Coronavirus, ha spento l’entusiasmo da parte di tifosi e addetti ai lavori. Il derby d’Italia anche se privo di una delle sue componenti fondamentali, ha sempre il suo appeal e nessuno vuole perderselo. In molti però avevano già il biglietto per assistere alla sfida e con tutta probabilità non riceveranno nessun tipo di rimborso.

Potrebbero però trovare compensazione nella possibilità che la sfida dell’Allianz Stadium possa essere trasmessa in chiaro. Un modo per venire in contro alla gente in una fase molto particolare, praticamente senza precedenti. Proprio in queste ore presso la sede di Sky a Rogoredo, stanno discutendo circa la suddetta ipotesi e le sensazioni sembrano essere positive. Si tratterebbe di una prima volta assoluta, ma d’altronde negli ultimi giorni sono tanti gli stravolgimenti per far fronte all’emergenza.

LEGGI ANCHE -> CALCIO: MAXI SQUALIFICA IN FRANCIA PER MORSO NELLE PARTI BASSE 

LEGGI ANCHE-> CORONAVIRUS, INTER-LUDOGORETS: LA SORPRENDENTE DECISIONE DELLA UEFA 

Coronavirus, Juventus-Inter in chiaro, ecco dove potrebbe essere trasmessa

Coronavirus, Juventus- Inter
Juventus-Inter (Fonte Instagram)

Laddove questa indiscrezione trovasse riscontro e successiva conferma, il big match con vista scudetto potrebbe essere trasmesso su TV8, piattaforma su cui vanno in onda già alcuni match di Europa League. Si tratta di un canale gratuito di Sky, fruibile da parte di tutti.

Nel caso si tratterebbe di una buona idea per evitare che le persone si riversino in bar o altri luoghi pubblici per assistere alla partita. Secondo quanto riportato da Ansa, i vertici di Sky, su tutti Marzio Perelli, capo di Sky Sport, sarebbero decisi a virare in questa direzione. Un provvedimento volto anche a sottolineare la funzione di pubblica utilità guadagnata nel corso degli anni da parte della nota emittente televisiva a pagamento. Favorire gli appassionati è la priorità da perseguire almeno fino a quando il pericolo non sarà in parte rientrato.