L’acqua frizzante fa ingrassare? La verità su acqua gassata e dieta

Sono in tantissimi a chiedersi se l’acqua frizzante fa ingrassare, o se l’acqua gassata può o meno far parte di una dieta: ecco la verità che vi toglierà ogni dubbio

L'acqua frizzante fa ingrassare? La verità su acqua gassata e dieta
Bicchiere e bottiglia d’acqua (fonte foto: Pixabay)

Se l’acqua frizzante fa ingrassare o se l’acqua gassata può far parte o meno di una dieta, sono domande molto più diffuse di quanto si potrebbe pensare, e infatti sono davvero tante le persone che si pongono tale quesito.

La risposta a tale domanda è no. L’acqua frizzante non fa ingrassare e non incide sul peso delle persone, come si evince dalle etichette poste sulle bottiglie.

Andando a leggere infatti tale etichette, si scopre che quella frizzante è priva di valori nutrizionali, di calorie, e che quindi automaticamente non può far aumentare il peso.

La curiosità spesso arriva per una manifestazione, ovvero la pancia gonfia, che deriva dall’aver bevuto tale acqua. Il gas presente, dilatandosi, ha questo effetto, soprattutto qualora venga assunta in gran quantità. E quindi può gonfiare, ma ha una durata relativa.

LEGGI ANCHE –> ACQUA CALDA E MIELE AL MATTINO: UN PORTENTO PER IL SISTEMA IMMUNITARIO

LEGGI ANCHE –> BEVANDE ZUCCHERATE: LE PIÙ NOCIVE, NON LO AVRESTI MAI DETTO

L’acqua frizzante non fa ingrassare e anzi in alcuni casi è consigliata: in altri invece è da evitare, ecco quali

L'acqua frizzante fa ingrassare? La verità su acqua gassata e dieta
Bicchiere, drink (fonte foto: Pixabay)

Appurato dunque che l’acqua frizzante non fa ingrassare, come si può scoprire, come detto, leggendo le etichette poste sulle bottiglie, essendo priva di valori nutrizionali, di calorie, va detto che in alcuni casi è anche consigliata.

Assumerla infatti, rispetto a quella naturale, può gonfiare la pancia e quindi dar fastidio, ma allo stesso facilita e aiuta la digestione e, inoltre, fornisce in più un senso di sazietà.

Tuttavia, in altri casi si sconsiglia invece la sua assunzione. Soprattutto quando la persona in questione soffre di reflusso gastroesofageo, gonfiore addominale e ulteriori problematiche inerenti alla digestione.

In questi casi infatti la cosa più opportuna da fare è ascoltare il parere di un esperto.

Quindi è opportuno rivolgersi al proprio medico, per soddisfare ogni dubbio e per rivolgere a lui tutte le domande.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base