Truffe bancarie: ecco quali sono i rischi e a cosa fare attenzione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:52

Le truffe bancarie sono dietro l’angolo e soprattutto i clienti di alcune banche stanno scoprendo a caro prezzo i rischi: ecco a cosa fare attenzione

Truffe bancarie: ecco quali sono i rischi e a cosa fare attenzione
Frodi, Fonte: Pixabay

Le truffe bancarie sono purtroppo dietro l’angolo e chi è un cliente di Unicredit, Intesa San Paolo e BNL sta scoprendo a caro prezzo quali sono i rischi: ecco a cosa fare attenzione e le precauzioni da utilizzare.

Il messaggio che arriva ai diversi clienti viene mandato per mail e all’interno vi è la richiesta di cliccare su un link consigliato perché il conto corrente è stato disattivato e per permettere l’attivazione bisogna aggiornare il proprio profilo.

Alcuni clienti delle banche appena citate si sono insospettiti e non hanno aperto la fraudolenta mail, altri invece hanno preso in considerazione il messaggio e hanno cliccato sul link consigliato.

Per rendere il messaggio ancora più credibile e per non far sorgere dubbi al mal capitato, nella mail vi è inserto anche un codice di Partita IVA e il link da cliccare “Accesso al Portale Titolari”.

Se si clicca sul sito in questione le informazioni personali degli utenti saranno scaricate dai truffatori con diverse conseguenze.

LEGGI ANCHE –> TRUFFE ONLINE, ALLARME SICUREZZA FILE ALLEGATI: C’ENTRA IL CORONAVIRUS

LEGGI ANCHE –> TRUFFE TELEFONICHE, È BOOM: L’ALLARME DEL COMUNE, TANTE SEGNALAZIONI

Truffe bancarie, ecco quali sono i rischi e a cosa fare attenzione: il messaggio fraudolento

Truffe bancarie: ecco quali sono i rischi e a cosa fare attenzione
Truffe bancarie, Fonte foto: Pixabay

Le truffe bancarie sono purtroppo all’ordine del giorno e spesso alcuni utenti cadono vittima di messaggi fraudolenti. Di seguito la possibile mail che potrebbe arrivare:

Gentile Cliente, A causa di informazioni inesatte fornite durante il processo di registrazione, il tuo conto è stato disattivato da utilizzare il nostro servizio on-line. Vi invitiamo ad aggiornare il suo profilo per ritenere l’accesso completo al nostro servizio.

Per recuperare l’accesso ti preghiamo di entrare e completare la pagine di attivazione.

Accesso al Portale Titolari

Grazie per aver scelto i nostri servizi. Cordiali saluti Servizio Clienti

In sovrimpressione vi è anche una presunta partita Iva di Banca Intesa San Paolo in modo che il messaggio sembri ancora più affidabile.

Per evitare di essere frodati basta recarsi alla banca di appartenenza e chiedere le informazioni relative alla mail ricevuta, l’impiegato di turno fornirà le giuste indicazioni e spiegherà le cose da non fare.