Cani, la radiografia di un Carlino mostra un’inquietante verità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:15

Un post pubblicato su internet svela un retroscena su questi cani da sempre molto amati dall’uomo per via del loro aspetto esteriore

Cani, Carlino
Carlino, i problemi a cui può andare in contro

I cani sono tra gli animali domestici preferiti dall’uomo. Solo considerando l’Italia sono circa 6 milioni le famiglie che ne possiedono almeno uno. Alla base di questa scelta c’è senz’altro il docile carattere, l’affetto che riescono a trasmettere e anche l’aspetto carino che suscita tenerezza.

A tal proposito il Carlino è uno degli esempi emblematici. Piccolo, con un viso buffo e simpatico e con quegli occhioni che li rendono ancor più adorabili. Da non trascurare il fattore taglia. Trattandosi di un esemplare piuttosto piccolo, può essere tenuto comodamente in una casa piccola o nel classico appartamento di città senza giardino. Purtroppo però queste meravigliose creature, come tante altre di razza, si ritrovano a convivere con delle problematiche. Laddove si decida di adottare un Carlino è bene conoscerle per poi cercare di intervenire.

Leggi anche -> Cani e gatti, sorpresa in vista da parte di Spotify

Cani: cosa non sappiamo sulle problematiche di salute del Carlino

Cani
Radiografia Carlino (Fonte: Twitter)

In questa radiografia pubblicata dall’attore Andy Richter si vede la vera fisionomia del Carlino che nel corso degli anni a causa di una cattiva gestione da parte dell’uomo, hanno subito delle modifiche per via di alcune modalità di allevamento sbagliate. Si è infatti cercato di ottenere dei Carlini sempre più teneri e simili a dei bambini, il che ha generato in loro numerosi problemi. Tra i più comuni si possono annoverare: problemi respiratori, problemi agli occhi, allergie, epilessia, mancanza di flusso di sangue alla testa, problemi renali e difficoltà durante il parto. 

Dunque, chi fosse interessato a prendere un Carlino, deve necessariamente fare i conti con queste complicazioni e soprattutto deve essere disposto a badare alle spese economiche per permettergli delle condizioni di vita migliori. D’altronde è doveroso visto che questa loro condizione genetica non ottimale è dovuta a dei cambiamenti indotti proprio dall’uomo. Insomma, un modo per rimediare in parte agli errori commessi in passato.

Leggi anche -> Cani, svelata una grande verità sulla loro nutrizione