Intolleranza al lattosio: ecco quali sono i sintomi e cosa fare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:08

Da tempo, ormai, si sente parlare di intolleranza al lattosio ma non sanno cosa fare e come comportarsi: ecco alcune delucidazioni in merito

Intolleranza al lattosio: ecco quali sono i sintomi e cosa fare
Latte, Fonte: Pixabay (https://pixabay.com/it/photos/latte-caffè-schiuma-crema-4271716/)

Da diverso tempo si sente parlare di intolleranza al lattosio e di tutti i terribili problemi che questo stato di malessere porta con sé, non tutti sanno però cosa fare quando si trovano difronte ad una situazione del genere.

L’intolleranza al disaccaride in questione comporta la non digestione del latte e di tutti i suoi derivati. Secondo le ultime stime, circa il 40% dei cittadini italiani soffre di questo disturbo sin da bambino o da adulto.

Per essere digerito, il lattosio, ha bisogno di essere scomposto in due zuccheri dall’intestino tenue e se ciò non avviene il nostro organismo comincia ad inviarci alcuni segnali di allarme.

Inoltre, la principale causa dell’intolleranza è causata dall’assenza o dal basso numero presenti di enzimi lattasi presenti proprio all’interno dell’intestino tenue.

Lo stato sopra citato può essere acquisita, nel corso degli anni, o genetica. Nel caso in qui l’intolleranza sia genetica i sintomi si cominciano a manifestare fin dai primi periodi di vita del nascituro e soprattutto con lo svezzamento.

LEGGI ANCHE–> Il nostro corpo dopo la morte. Ecco cosa accade -VIDEO

Intolleranza al lattosio: ecco quali sono i sintomi e quali sono le possibili cause

Intolleranza al lattosio: ecco quali sono i sintomi e cosa fare
Pancia, Fonte: Pixabay (https://pixabay.com/it/photos/pancia-cuore-amore-ragazza-relax-3186730/)

L’intolleranza al lattosio è dunque un problema che affligge molte persone anche in Italia, infatti, circa il 40% delle persone soffre di questo disturbo che in molti casi può davvero invalidante e limitante.

In alcuni casi, come quello dell’intolleranza acquisita, i sintomi cominciano a manifestarsi in età adulta e tra le conseguenze possono esservi infiammazioni, lesioni e altre patologie soprattutto se non vi sono accorgimenti e non ci si rivolge al proprio medico per avere le giuste indicazioni.

Ma quali sono i sintomi che dovrebbero allertare?

Tra i tanti sintomi di allarme vi sono:

  • meteorismo
  • flatulenza
  • gonfiore
  • dolori addominali
  • diarrea
  • stitichezza

LEGGI ANCHE–> Lenticchie: ecco le proprietà e i benefici del gustoso legume

Tra gli altri sintomi vi sono anche mal di testa, eruzioni cutanee e nausea. Nella maggior parte dei casi i sintomi prima elencati cominciano a dare i primi segni dopo aver mangiato qualcosa con all’interno lattosio e, ovviamente, non digerito in maniera corretta.