New York: lattine e bottiglie ancora di sopravvivenza per i poveri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:16

A New York la restituzione di lattine e bottiglie di plastica è diventata una vera e propria fonte di sostentamento per le persone povere

New York
New York, persone povere alla ricerca di lattine e bottiglie (Instagram)

Gli Stati Uniti non sono solo rose e fiori come spesso si crede. Anche da quelle parti esiste gente che non riesce a sostentarsi e che le prova tutte pur di guadagnarsi “la pagnotta”. L’ultima in tal senso è quella di raccogliere (perlopiù nei quartieri ricchi) e restituire più lattine e bottiglie di plastica possibili. Hanno infatti un valore di cinque centesimi di dollari, per questo chi ne accumula tante in una giornata, riesce anche comprare prodotti di prima necessità.

Questo sistema di raccolta differenziata è stato introdotto già nel lontano 1982, quando i problemi ambientali odierni, non avevano ancora fatto capolino. Ogni distributore di bevande fissa al negozio una commissione di cinque centesimi su ogni singola lattina o bottiglia. Il rivenditore la mette in conto al cliente, il quale se restituirà il contenitore vuoto, si vedrà restituire il deposito rilasciato. A sua volta il negoziante guadagnerà 3,5 centesimi per ogni prodotto ridato al distributore. Quest’ultimo invece provvederà al riciclo e al futuro riutilizzo.

Leggi anche -> New York, padre suicida sotto un treno con figlia di 5 anni: bambina illesa | VIDEO

New York, lattine e bottiglie di plastica hanno scatenato una “guerra” tra poveri

 

Visualizza questo post su Instagram

 

#arte #riciclocreativo #consumocontemporaneo #materiali #lattine #macroasiloroma

Un post condiviso da Angela Di Tuccio Psicologa (@ang.dituccio) in data:

Una situazione che ha comportato una sorta di guerra tra poveri, visto che sono frequenti i litigi e le risse per accaparrarsi una lattina o una bottiglia in più. Il quadro potrebbe diventare ancor più interessante qualora fosse approvata la nuova norma del governatore Andrew Cuomo, che punta ad estendere il “rimborso” anche alle bottiglie di vino e di liquori. Secondo le stime, questo “fenomeno” permette a circa 8000 persone di potersi mantenere.

L’altra faccia della medaglia però è rappresentata dalla crescita nella “Grande Mela” di persone con difficoltà economiche. Insomma, tutto il mondo è paese, anche i tanto “invidiati” Stati Uniti.

Leggi anche -> Grease: John Travolta e Olivia Newton-John insieme dopo 41 anni