Incidente Ponte Milvio: arrestato il conducente. Oggi i funerali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:46

Incidente Ponte Milvio: è stato arrestato Pietro Genovese, il conducente dell’auto che ha travolto e ucciso Gaia e Camilla. Previsti per oggi i funerali. Tanti i gesti di solidarietà della gente comune e delle autorità

Gaia e Camilla
Gaia e Camilla, incidente Corso Francia (foto web)

Pietro Genovese, il ventenne che nella notte tra il 21 e il 22 dicembre ha travolto, uccidendole, le due giovani amiche Gaia von Freymann e Camilla Romagnoli su Corso Francia a Roma, è ridotto agli arresti domiciliari con l’accusa di omicidio stradale plurimo.

La notte del tragico evento il giovane aveva un tasso alcolemico pari a 1,4 nel sangue, quando il limite massimo stabilito dalla legge è di 0,5 grammi per litro, trovate anche tracce di altre sostanze stupefacenti. Il ragazzo, figlio del famoso regista Paolo Genovese, in passato era stato trovato in possesso di droga per uso personale.

Leggi anche: Incidente Gaia e Camilla, incubo sciacalli

L’autopsia eseguita sui corpi delle due ragazze ha confermato che Gaia e Camilla sono morte sul colpo a causa dello sfondamento della scatola cranica durante l’impatto con l’auto condotta da Pietro Genovese. Presenti sui loro corpi anche altre fratture, esclusa invece la presenza di segni compatibili con il trascinamento. Il che fa escludere l’ipotesi che le due vittime fossero state successivamente colpite da altre auto, così come riferito da alcuni testimoni nei giorni che hanno seguito l’incidente. Conclusa l’autopsia, i legali hanno chiesto ed ottenuto il nulla osta al rilascio delle salme alle famiglie. Previsti per oggi i funerali delle due ragazze, che verranno celebrati in un’unica funzione.

Incidente Ponte Miglio. I gesti di solidarietà e l’appello alla prudenza del comandante della Polizia Locale di Roma, Antonio Di Maggio

Suv Genovese
Suv coinvolto nell’incidente di Corso Francia (foto web)

Tanta la solidarietà e la vicinanza espressa nei confronti delle due giovani vittime anche da sconosciuti. Corso Francia si riempie di fiori, bigliettini, fotografie, cuori di carta e pensieri per le vittime. Rinvenuto anche uno striscione con su scritto ‘Gaia e Camilla sempre con noi’.

Leggi anche: Incidente Lapo Elkann a Tel-Aviv, l’imprenditore esce dal coma

Non mancano messaggi di solidarietà e vicinanza anche da parte delle forze dell’ordine. Il comandante della Polizia Locale di Roma, Antonio Di Maggio ha commentato:
”In occasione di queste festività natalizie il mio primo pensiero va alle famiglie colpite da tragici eventi come quelli accaduti in questo fine settimana, in cui hanno perso la vita prematuramente Gaia e Camilla ed il giovane Raphael, senza dimenticare tutte le vite spezzate troppo presto”, poi ha proseguiti lanciando un appello alla prudenza: “Non mi stancherò mai di ripetere parole che spero non restino vuote, e ricordare di porre la massima attenzione quando ci si mette al volante, di non bere, di rispettare i limiti di velocità e di evitare tutte quelle condotte che possono mettere a repentaglio la propria vita e quella altrui”.