Roma, un’intera famiglia muore in provincia: la scoperta è terribile

I vigili del fuoco hanno trovato i corpi uccisi di un’intera famiglia, compresa una bimba di 2 mesi a Labico, in provincia di Roma: la scoperta arriva dieci giorni dopo

Roma, un'intera famiglia muore in provincia: la scoperta è terribile
Carabinieri (GettyImages)

Una vera e proprio tragedia è avvenuta nei pressi di Roma, a Labico, un comune della città metropolitana della Capitale, con in ritrovamento parte dei vigili del fuoco di una coppia e della loro bimba di appena due mesi senza vita nell’appartamento da loro abitato.

I corpi senza vita appartenevano ad una giovane famiglia di immigrati, che arrivavano dalla Nuova Guinea e che si trovavano in Italia da pochi mesi. L’uomo aveva 38 anni, la donna invece 26. Insieme a loro, la piccola figlia di appena due mesi.

I vigili del fuoco si sono mossi quando erano circa le ore 12, in seguito ed in risposta ad una richiesta di soccorso arrivata al Comando di Palestrina.

La scena che i vigili si sono trovati davanti agli occhi era agghiacciante, con i corpi senza vita di un’intera famiglia rimasta uccisa nell’appartamento abitato.

LEGGI ANCHE –> Padova, studentessa contrae l’Hiv in laboratorio: la denuncia

Roma, un’intera famiglia morta in provincia: la scoperta arriva dieci giorno dopo il decesso

Un avvenimento terribile quello accaduto a Labico, un comune della città metropolitana di Roma, in seguito alla morte di una coppia e della loro bimba di appena 2 mesi, nell’appartamento in cui vivevano.

A perdere la vita, come detto, oltre alla piccola, anche un uomo di 38 anni e una donna di 26.

Dopo la segnalazione ricevuta al Comando, i Vigili si sono mossi insieme al CRRC, ovvero il veicolo di primo intervento che viene utilizzato nei casi in cui si riscontrano pericoli relativi a sostanze chimiche nocive.

La famiglia di migranti infatti, stando a quanto si apprende, sarebbe rimasta uccisa in seguito ad un braciere acceso in casa, o meglio al monossido di carbonio da esso sprigionato. Sarebbe questo l’evento scatenante che ha portato alla tragedia.

LEGGI ANCHE –> Raffadali, topi tra caciotte nel caseificio: schoperta choc ad Agrigento

Sarebbe questa la causa del loro decesso, in seguito ai dovuti accertamenti. Stando ai medici legali, la giovane famiglia era sparita da un bel po’ e nessuno ne aveva più traccia. Il terribile episodio infatti, dunque la loro morte, sarebbe accaduto tra il 7 e l’8 dicembre.