Salvini: “Si trovino 100 milioni per Venezia e i veneziani”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:26

Salvini: è necessario un emendamento per la città messa in ginocchio dai danni ingenti del maltempo di questi giorni

Matteo Salvini

Salvini: “Si trovino 100 milioni per Venezia e i veneziani”. E’ questa la proposta che il leader della Lega fa al governo e ai parlamentari. E tutto questo all’indomani dei danni ingenti che il maltempo sta creando in tutt’Italia.

–> Leggi anche Rachele Risaliti: con Gaetano Castrovilli è amore vero

L’ex ministro: “Ho sentito Zaia, c’è almeno mezzo miliardo di euro di danni”

Anche se in queste ore pare ci sia un leggero miglioramento della situazione, sono tanti i danni in tutto il paese. Da Nord a Sud, senza esclusione, si parla di miliardi di euro. Contadini in ginocchio, aziende colpite da trombe d’aria e piogge tropicali.

Il leader della Lega ha posato la sua attenzione in particolar modo alla città di Venezia, che per storia e turismo rappresenta un interesse primario da tutelare. E su questo Salvini si batterà affinchè possa venire ascoltato.

“Ho sentito Zaia – dice Salvini – c’è almeno mezzo miliardo di euro di danni”. E a corroborare questa affermazione rincara la dose: “Il Mose per mettere in sicurezza gran parte della città ed evitare questi disastri è pronto a entrare in funzione, ma occorrono di 100 milioni di euro”. 

Poi l’ex ministro dell’Interno propone la ricetta da seguire per tamponare l’emergenza. Da “Mattino5” in onda su Canale 5 conferma: “Ora andrò in Senato per presentare un emendamento che già in questa manovra trovi 100 milioni di euro per Venezia e i veneziani”. “Bisogna mettere in sicurezza un patrimonio non italiano, ma mondiale”. 

Apprezzabile il gesto, da considerare che oltre a Venezia anche tante zone della penisola meriterebbero gesti simili. Soprattutto dal governo e dalla politica in generale. Per salvaguardare l’ingente patrimonio italiano che nel giro di poche ore è stato violentemente colpito.