Riccardo Scamarcio: la star del cinema italiano compie 40 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:10

Riccardo Scamarcio: la star del cinema italiano compie 40 anni

Riccardo Scamarcio

Riccardo Scamarcio: la star del cinema italiano compie 40 anni. Uno tra i più amati tra gli attori nel panorama nazionale da pubblico e critica oggi festeggia il compleanno. Tanti i messaggi ricevuti sui social, per una ricorrenza importante.

–> Legggi anche Roma: insegnante trans licenziata, farà causa alla scuola

Dicono di lui: “Ricci ribelli, fascino da bel tenebroso”

Molto apprezzato dal pubblico femminile, sono tante le critiche positive sull’uomo ma anche sull’attore. Festeggia 40 anni il 13 novembre, ma fisicamente è davvero cambiato poco rispetto al 24enne che debuttò nel mondo cinematografico.

Si ricordano, tra tanti, Tre metri sopra il cielo, il film che nel 2004 lo ha reso famoso. Presente in  La meglio gioventù di Marco Tullio Giordana in cui compare per pochi minuti. I successi: Ora o mai più (2003), regia di Lucio Pellegrini.  Mio fratello è figlio unico, diretto da Daniele Luchetti.

Manuale d’amore 2 – Capitoli successivi, regia di Giovanni Veronesi, Go Go Tales, regia di Abel Ferrara, e Ho voglia di te, tratto dal romanzo omonimo di Federico Moccia, per la regia di Luis Prieto.

E ancora Nessuno si salva da solo, diretto da Sergio Castellitto. Maraviglioso Boccaccio, la storia è appunto ispirata al Decameron di Giovanni Boccaccio. Io che amo solo te, tratto dall’omonimo romanzo di Luca Bianchini. La cena di Natale, sequel del film Io che amo solo te, sempre diretto da Marco Ponti e con protagonisti anche Laura ChiattiMaria Pia CalzoneMichele Placido.

Viene definito dalla donne uomo mediterraneo, con occhi azzurri e riccioli da ribelle. Negli corso degli anni ha provato a cambiare look. Ha sforbiciato i capelli, ed’è arrivato anche a rinunciare ai ricci, tratto distintivo del suo sex appeal.

Ma solo in occasione del Festival di Berlino del 2009, quando mostrò le ciocche lisce e  i baffetti. Cambiamenti durati pochissimo, tornato poi il vero Riccardo, come dimostrato all’ultima Festa del Cinema di Roma.