Manovra di Bilancio 2020, Gualtieri: “Asilo nido gratis dal 1°Gennaio”

Asili nido gratis per gran parte delle famiglie già a partire dal prossimo 1° gennaio 2020: lo ha preannunciato il Ministro dell’Economia Gualtieri

Asilo nido gratis
Asili nido gratis già dal 1° gennaio (ansa)

E’uno dei provvedimenti che più impattano positivamente sul bilancio delle famiglie. Il Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, durante la propria audizione alle Commissioni Bilancio di Camera e Senato in vista dell’approvazione della Manovra di Bilancio 2020, ha preannunciato che il bonus asilo nido verrà erogato a partire dal prossimo 1°gennaio 2020. Stanziati, infatti, 2.8 miliardi di euro per le famiglie, con la retta gli asilo nido gratis per gran parte delle famiglie. Una misura, a detta del titolare del dicastero di via XX Settembre, che avrà ricadute positive anche sull’occupazione femminile. Inoltre Gualtieri ha ricordato che si prevede anche l‘aumento dei posti al nido “oggi insufficienti in particolare nel Mezzogiorno”. Misure concrete, quindi, che sono una risposta al leader leghista Matteo Salvini che ha accusato il governo giallorosso di “prendere in giro le famiglie“.

LEGGI ANCHE –> Bonus bebè esteso a tutti nel 2020

Manovra di Bilancio, Gualtieri: “Riduzione delle tasse di 7.1 miliardi”

Entrando nel dettaglio della Manovra di Bilancio 2020, il Ministro Gualtieri ha precisato che quest’ultima “non solo diminuisce la pressione fiscale in misura considerevole rispetto al tendenziale ma riduce le tasse anche rispetto all’anno precedente, con una riduzione di 7,1 miliardi della pressione fiscale anche rispetto all’anno precedente”. Una riduzione frutto anche dell’intervento, 3 miliardi nel 2020 che aumenteranno a 5 nel 2021, sul cuneo fiscale. Oltre a rassicurare i contribuenti sul fatto che l’accorpamento IMU-TASI non si tradurrà in un aggravio, Gualtieri si è mostrato disponibile a migliorare quelle due misure che hanno provocato distinguo e smarcamenti all’interno della maggioranza di governo: sulle auto aziendali ha garantito che la relativa misura non si tradurrà  in un aumento sella pressione fiscale sui lavoratori dipendenti; mentre sulla controversa Plastic Tax, contro la quale si sono pronunciati Italia Viva, l’opposizione e Confindustria, si è detto d’accordo sulla necessità di rimodularla per non penalizzare una filiera produttiva molto importante.

LEGGI ANCHE –> Manovra di Bilancio 2020, Plastic Tax anche su tappi ed etichette