Padre picchia figlie perchè non frequentano i fidanzati a cui erano state vendute

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

A Pisa padre picchia figlie. L’uomo bosniaco di etnia rom è stato arrestato per il reato di induzione al matrimonio oltre che per le violenze

campo rom, padre picchia figlie
Padre picchia figlie e combina matrimonio con i cugini

Nel 2019 esistono ancora i matrimoni combinati. Un’agghiacciante realtà che non è stata estirpata completamente, ma che fortunatamente in Italia viene contrastata in maniera abbastanza efficace.

L’ultimo sconcertate caso registrato nel Bel Paese è quello di una famiglia bosniaca di etnia rom domiciliata in un campo nomadi di Pisa, dove il padre aveva venduto le figlie a dei cugini (che avrebbero dovuto sposarle) in cambio di denaro.

Leggi anche -> Junko Tabei, la prima donna a scalare l’Everest e le sette vette

Padre picchia figlie: la ricostruzione dei fatti

In seguito al rifiuto da parte delle ragazze, è scattata l’ira del “padre orco” che oltre a picchiarle, le ha addirittura segregate nelle roulotte, per evitare che potessero frequentare altri uomini. Inoltre visto l’oltraggio compiuto, le due giovani venivano nutrite solo di pane ed acqua. Follia pura.

Fortunatamente grazie al “Codice Rosso” il ddl approvato lo scorso luglio riguardante la tutela per le vittime di violenza domestica e di genere, l’aggressore è stato posto in stato di custodia cautelare. Si tratta del primo caso risolto grazie al nuovo provvedimento.

Leggi anche -> Figlio di vegani ricoverato per malnutrizione: le sue condizioni