Sgominato dai carabinieri del Nas un sodalizio criminale dedito al traffico internazionale di farmaci antitumorali: arresti, sequestri e perquisizioni 

Un sodalizio criminale, con ramificazioni in tutta Italia, dedito al traffico internazionale di farmaci, è stato disarticolato dai carabinieri del Nas che hanno eseguito perquisizioni, sequestri e numerosi provvedimenti cautelari in carcere in diverse province lungo tutto lo Stivale. Le accuse contestate ai destinatari di tali misure restrittive sono di furto, ricettazione e traffico internazionale di farmaci, in particolar modo quelli antitumorali e quelli destinati a terapie specifiche e pertanto i più costosi presenti sul mercato.

LEGGI ANCHE –> CLAUDIA NAINGGOLAN: “IL PERIODO PIU’ BUIO DELLA MIA VITA”

Traffico internazionale di farmaci: arresti e perquisizioni. I farmaci rubati da ospedali e magazzini farmaceutici

L’indagine, nome in codice “Dawaa“, coordinata dalla Procura della Repubblica di Cremona, ha permesso di ricostruire le modalità di approvvigionamento da parte del sodalizio criminale dei farmaci: quest’ultimi venivano trafugati dalle strutture ospedaliere e dai magazzini farmaceutici ubicati in tutto il territorio nazionale prima di venire immessi nel circuito parallelo ed illegale di vendita. Nell’ambito della suddetta operazione,  che ha visto schierati in campo 150 militari dell’Arma, sono stati anche eseguiti sequestri a carico di soggetti coinvolti nel sistema illecito tra il 2017 e il 2018 e che avevano organizzato un traffico che rischiava di mettere a repentaglio la vita di tanti pazienti che lottano contro le patologie tumorali e che perciò devono quotidianamente assumere farmaci antitumorali.

LEGGI ANCHE –> VINCICASA, ESTRAZIONE DI OGGI 12 SETTEMBRE: VERIFICATE I NUMERI VINCENTI 

Facebook Comments