Disoccupazione scende al 9,7%, mai un dato così basso dal 1977

Interessanti i dati raccolti dall’Istat per quanto concerne il mese di giugno. Diminuisce anche la disoccupazione tra le fasce più giovani

Disoccupazione in calo
Disoccupazione in calo nel mese di giugno

Quarta flessione consecutiva per la disoccupazione in Italia. Nel mese di giugno il dato è sceso ancora di 0,1 punti percentuali, assestandosi al 9,7%. A rilevarlo è stato l’Istat, che ha fatto sapere che si tratta del tasso più basso registrato dal gennaio 2012 ad oggi.

Dunque un lieve segno di ripresa per il Bel Paese, da troppo tempo falcidiato dalla piaga della disoccupazione. Buone notizie anche per quanto concerne le fascia giovanile (15-24 anni), la cui percentuale è scesa ulteriormente di 1,5 punti, per la precisione al 28,1%. Anche in questo caso il paragone con il recente passato è eclatante, visto che numeri simili non si registravano addirittura dall’aprile 2011.

Leggi anche -> Italia paese di “vecchi”, raddoppiato il numero degli ultracentenari

Disoccupazione in calo: record occupati dal 1977

La situazione generale è quindi in via di miglioramento. L’occupazione per la fascia d’età 15-64 anni è salita addirittura al 59,2% (incremento dello 0,1%). Si tratta di un massimo storico, visto che dal 1977, anno in cui sono iniziate le rilevazioni accurate sulla tematica, non erano mai emersi numeri simili.

Il trend del 2019 è incoraggiante ed in continuo aumento. Ad onor del vero giugno ha fatto registrare un lieve calo rispetto a maggio (circa 6000 unità), ma considerando i trend negativi degli ultimi anni è bene essere ottimisti.

Leggi anche -> Ascolti Tv | Audience | Share | Ieri, martedì 30 luglio