Bahamas, tragedia sulla spiaggia: ragazza sbranata da 3 squali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:55
Bahamas, tragedia sulla spiaggia: ragazza sbranata da 3 squali
Ambulanza (GettyImages)

Una giovane sub americana è stata attaccata e sbranata da 3 squali mentre si trovava in acqua alle Bahamas: la ragazza è morta per emorragia sulla spiaggia

Un evento drammatico è avvenuto su una spiaggia delle Bahamas dove un ragazza americana ha perso la vita per un’emorragia dopo esser stata attaccata e sbranata da tre squali: la giovane sub era intenta a svolgere attività di snorkelling quando è stata attaccata.

La vittima, originaria della California, partecipava insieme ad altri ad immersioni subacquee nel mare di Rose Island; la polizia locale ha spiegato che la ragazza è stata accerchiata da un branco di squali. Stando a quanto raccolto, la vittima ha avuto un primo tragico contatto con un solo predatore; successivamente il sangue che sgorgava dalle ferite inflitte dal primo dei tre squali avrebbe attirato altri due animali.

Gli amici di Lindsey Jordan, questo il nome della giovane, si stanno adoperando per una raccolti fondi tramite una piattaforma online al fine di pagare le spese di rimpatrio della salma e il costo del funerale.

LEGGI ANCHE –> TUNISIA, DOPPIO ATTENTATO KAMIKAZE NELLA CAPITALE TUNISI: CI SONO VITTIME

Tragedia alle Bahamas dove una ragazza perde la vita sbranata dagli squali: l’allerta del ministero dell’ambiente

Un episodio drammatico e una scena raccapricciante quella in cui si sono imbattuti i soccorritori e i familiari della giovane vittima sbranata dagli squali alle Bahamas; quando si sono accorti di cosa stava accadendo si sono precipitati verso la ragazza ma la situazione era ormai purtroppo già degenerata.

La giovane americana è stata trasportata d’urgenza all’ospedale della città di Nassau ma a quel punto era già troppo tardi e i medici hanno dovuto constatare il decesso avvenuto per emorragia.

In risposta al drammatico episodio, il ministero dell’ambiente ha lanciato l’allerta, rendendo più stringenti le regole relative alla balneazione e facendo circolare avvisi.