Rai: gettoni d'oro mai coniati, truffa da 700mila euro

Vasta operazione della Guardia di Finanza che ha disarticolato un sodalizio dedito al traffico internazionale di alcolici, soprattutto vodka e whisky

La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Udine, con l’ausilio dei militari di altri 12 comandi, ha stroncato un traffico internazionale di alcolici: eseguite, in sette regioni, una ordinanza di misure cautelari nei confronti di 20 persone ritenute ideatrici, promotrici e membri di una associazione a delinquere attiva da anni in Europa nel contrabbando di alcolici. Tale organizzazione transnazionale era attiva in 17 Paesi europei ed aveva i vertici nel Regno Unito. Nel contempo, grazie al coordinamento di Eurojust, i vertici di tale sodalizio, raggiunti da un Mandato di Arresto Europeo, sono attivamente ricercati nel Regno Unito sia dalla Guardia di Finanza che dai funzionari della dogana britannica.

LEGGI ANCHE –> MIGRANTI, PORDENONE: SCOPERTO TRAFFICO DI CLANDESTINI

Traffico internazionale di alcolici, frode da 80 milioni. Contrabbandati soprattutto vodka e whisky

Numeri impressionanti quelli del traffico internazionale di alcolici smascherato dai finanzieri: 180 milioni di litri di alcolici, soprattutto vodka e whisky, contrabbandati per un danno all’erario, sotto forma di frode delle accise, stimato in  80 milioni di euro. Ulteriori particolari saranno comunicati nel corso della conferenza stampa convocata, alle ore 11.00, presso la sede del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Udine.

LEGGI ANCHE –> MILANO, TRAFFICO INTERNAZIONALE DI DROGA

Facebook Comments