Gay Pride a Modena: diecimila persone sfileranno a difesa dei diritti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:16
Gay Pride a Modena: diecimila persone sfileranno a difesa dei diritti
Gay Pride (GettyImages)

Oggi, 1° giugno, si terrà il Gay Pride a Modena: oltre diecimila persone sfileranno tra le strade della città in difesa dei propri diritti

Oggi, 1 giugno, più di diecimila persone parteciperanno al Gay Pride e sfileranno per le vie di Modena per difendere e ribadire i propri diritti. La città citta emiliana ospiterà la manifestazione per la prima volta.

Gli organizzatori dell’evento spiegano che anche se durante i giorni che hanno preceduto la manifestazione molti dubbi e perpressità ci sono stati in merito, sono certi che quella di oggi sarà una grande festa e darà l’occasione a molti cittadini di sfilare orgogliosi per i diritti di uguaglianza senza di stinzione di sesso, religione, razza e status sociale.

I partecipanti alla manifestazione passeranno per alcuni luoghi principali del modenese: dal Novi Sad alla via Emilia, passando dal Largo Sant’Agostino, davanti al Palazzo dei Musei e ancora via Ganaceto, Camera di Commercio, Stazione per poi entrare da Corso Vittorio Emanuele II che rappresenta l’ingresso Ducale della città.

LEGGI ANCHE–> Beautiful: il tour mondiale di Ronn Moss parte il 1° giugno dall’Italia

Gay Pride a Modena: diecimila persone sfileranno a difesa dei diritti. I sostenitori della manifestazione

Durante la giornata di oggi, 1 giugno, si terrà a Modena per la prima volta il Gay Pride: l’appuntamento è alle 14:00 a al Novi Sad, mentre la partenza è alle 15:00. Spettacoli dal vivo, momenti musicali e interventi dal palco inizieranno alle 18:00 e termineranno alle 21:30.

Tanti sono i sostenitori della grande manifestazione di oggi ad esmpio la Cgil con un carro e il gruppo musicale degli Skambisti che si faranno accompagnare da alcuni ballerini afroamericani. Alla manifestazione ha aderito anche il Partito di Rifondazione comunista.

Nel corso della manifestazione sarà presente anche Judith Pinnock, segretaria provinciale. Della manifestazione farà parte anche una ragazza disabile, a cui è stata già predisposta una pedana davanti al palco. E per i non udenti sono stati messi a disposizione degli interpreti Lis.

LEGGI ANCHE–> Jonas Brothers: il gruppo sarà a Milano a febbraio per un unico concerto

Per l’intera giornata i bus che passano dal centro storico seguiranno altre strade e le vie saranno aperte al pubblico quando il corteo sarà passato.