Giornata delle oasi WWF: domenica di eventi e iniziative
Logo WWF (GettyImages)

Domenica 19 maggio torna la giornata delle oasi WWF: una giornata di eventi ed iniziative speciali, una vera e propria festa della natura rivolta al grande pubblico

Domenica 19 maggio torna la giornata delle oasi WWF: sarà una grande festa della natura con aperture gratuite per tutti e tantissime iniziative, dal Trentino alla Sicilia. Ma è anche il momento per ricordare il ruolo insostituibile delle Oasi per la conservazione della natura e l’educazione ambientale.

L’appuntamento annuale permette di scoprire una parte dei 35mila ettari di natura protetta e il loro ruolo fondamentale della conservazione degli ecosistemi, grazie anche al sostegno di volontari, soci e sostenitori.

Tantissimi gli eventi nelle 100 Oasi, dalle visite guidate alle iniziative di citizen science, dalla liberazione di animali selvatici curati nei Cras ai laboratori per i bambini. In Italia sono 672 le specie animali censite, tra cui 576 terrestri e 96 marine, mentre 6 sono estinte in tempi recenti.

Le specie minacciate di estinzione sono un totale di 161 tra cui 138 terrestri e 23 marine, pari al 28% delle specie valutate.

LEGGI ANCHE–> Orso Marsicano in via d’estinzione: ne restano solo 50 esemplari

Giornata delle oasi WWF: le specie in via d’estizione in Italia

Domenica 19 maggio torna il consueto appuntamento annuale con la giornata delle oasi WWF: tanti saranno gli eventi e le iniziative promosse.

Purtroppo anche in Italia le specie a rischio estinzione sono molte. Considerando che per il 12% delle specie i dati disponibili non sono sufficienti a valutare il rischio di estinzione e assumendo che il 28% di queste sia minacciato, si stima che complessivamente il 31% dei vertebrati italiani sia minacciato, mentre le specie non a rischio di estinzione imminente siano circa il 50%.

Tra le specie a maggior rischio di estinzione in Italia, e sulle quali il WWF è maggiormente impegnato con progetti e campagne di conservazione e soprattutto grazie al sistema Oasi: l’aquila del Bonelli, il capovaccaio, la gallina prataiola, il fratino, l’orso bruno e la lontra.

LEGGI ANCHE–> Cina: muore una delle tartarughe più rare al mondo

Molti sono i rettili minacciati tra cui la lucertola delle Eolie, la tartaruga marina comune, le due specie di testuggini palustri e la testuggine terrestre, mentre tra gli anfibi devono essere ricordati: il tritone sardo, l’ululone appenninico, il pelobate fosco e il pelodite punteggiato.

 

Facebook Comments