Liberazione, Mattarella: ” Il 25 Aprile un secondo Risorgimento “

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:59
Napoli, Sergio Mattarella in visita alla sanità e alla mostra su Caravaggio
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella (Getty Images)

Duro monito del Presidente della Repubblica Mattarella contro i tentativi di revisionismo storico: ” Il 25 Aprile fu un secondo Risorgimento “

Nella cerimonia che si è svolta al Quirinale con le associazioni combattentistiche, in vista della Festa della Liberazione, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella così si è espresso: ” I giovani facciano propri i valori costituzionali. La festa del 25 aprile ci stimola a riflettere come il nostro Paese seppe risorgere dopo la tragedia della Seconda guerra mondiale. Un vero secondo Risorgimento. Conoscere la tragedia, il cui ricordo è ancora vivo, ci aiuta a comprendere le tante sofferenze che si consumano alle porte dell’Europa che coinvolgono popoli a noi vicini. Domani in moltissime località verranno ricordati le donne e gli uomini, i civili e i militari, i sacerdoti che contribuirono al riscatto del nostro Paese. Le Associazioni partigiane e Combattentistiche sono un monito ad interessate riscritture della storia “, ha chiosato il Capo dello Stato.

LEGGI ANCHE –> 25 APRILE, FESTA DELLA LIBERAZIONE: PRONTO IL PIANO SICUREZZA A ROMA

Liberazione, Mattarella: ” Il 25 Aprile un secondo Risorgimento”. Il Ministro Trenta: ” Ricordare per affermare i valori della pace e della libertà “

Durante il proprio intervento alla cerimonia di consegna delle medaglie d’oro al valor militare conferite per la guerra di Liberazione il Ministro della Difesa Trenta si è soffermata sull’importanza della memoria per riaffermare i valori della pace e della libertà: ” Se oggi ricordiamo, non è dunque per agitare vanamente il nostro passato, ma per confermare solennemente una promessa: quella di continuare a vivere e ad impegnarci per affermare i beni fondamentali della pace e della libertà, non solo per noi stessi e per i nostri figli ma anche per quei popoli che non possono goderne “.

 

LEGGI ANCHE –> “ONORE A BENITO MUSSOLINI”, LO STRISCIONE DEI TIFOSI DELLA LAZIO A MILANO