nuova zelanda strage luca traini chi è
Il nome di Luca Traini sulle armi della strage di Christchurch

L’autore della strage in Nuova Zelanda ha detto di ispirarsi a Luca Traini: chi è il 28 che il 3 febbraio 2018 tentò di fare una strage di immigrati a Macerata.

Lucida follia. E’ questo il quadro che emerge dalla ricostruzione della strage avvenuta nelle prime ore del mattino in Nuova Zelanda. A Christchurch, uomini a volto coperto hanno fatto irruzione e aperto il fuoco in due moschee provocando oltre 40 morti. La strage è stata ripresa e trasmessa in diretta su Facebook. Proprio dal video pubblicato sul social network, stanno emergendo ora dopo ora inquietanti dettagli sull’accaduto. Uno dei particolari più evidenti riguarda le armi impiegate durante l’attacco. Sul fucile d’assalto di Brenton Tarrant, uno degli autori della strage di Christchurch, in Nuova Zelanda, ci sono un grande numero di scritte con riferimenti alle battaglie in Europa tra cristiani e musulmani, crociate e nomi di terroristi vari. Tra questi, compare anche una citazione per l’attentatore di Macerata Luca Traini.

Luca Traini: chi è

Luca Traini è l’uomo che ha scatenato il terrore a Macerata, la mattina del 3 febbraio 2018, sparando all’impazzata contro persone di colore incontrate per caso sulla sua strada, mentre girava per la città sulla sua Alfa nera. Sul sedile della sua auto, dopo l’arresto, poi è stata trovata la sua pistola Glock: dal finestrino inquadrava nel mirino e sparava contro i passanti. Fortunatamente, il suo folle gesto non ha provocato vittime. “Ho fatto quello che dovevo”, sono state le sue prime parole ai carabinieri, mentre veniva portato in caserma. E’ stato condannato a 12 anni di carcere in primo grado per strage aggravata dai motivi di odio razziale.

 

 

Facebook Comments