Tajani mussolini cose buone
Il Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani (Getty Images)

Polemica per alcune dichiarazioni del presidente dell’Europarlamento Antonio Tajani: “Mussolini ha fatto anche delle cose buone per il nostro Paese”

Mussolini? Fino a quando non ha dichiarato guerra al mondo intero, seguendo Hitler, ha fatto anche delle cose positive per il nostro Paese”. È bufera per alcune dichiarazioni del presidente dell’Europarlamento Antonio Tajani. In un’intervista alla trasmissione radiofonica La Zanzara di Radio 24, Tajani si è lasciato andare a frasi che a molti sono suonate come un elogio del fascismo. Il presidente del PE ha detto “fino a quando non s’è fatto promotore delle leggi razziali, a parte la vicenda drammatica di Matteotti, ha fatto delle cose positive per realizzare infrastrutture nel nostro Paese, poi le bonifiche. Da un punto di vista di fatti concreti realizzati non si può dire che non abbia realizzato nulla”.

Tajani elogia Mussolini: le reazioni

Accortosi dell’ambiguità delle parole pronunciate, lo stesso Tajani ha precisato: “Io non sono fascista, non sono mai stato fascista e non condivido il suo pensiero politico. Però se bisogna essere onesti, Mussolini ha fatto strade, ponti, edifici, impianti sportivi, ha bonificato tante parti della nostra Italia, l’istituto per la ricostruzione industriale. Quando uno dà un giudizio storico deve essere obiettivo, poi non condivido le leggi razziali che sono folli, la dichiarazione di guerra è stata un suicidio”. Tra i primi a condannare le affermazioni di Tajani il leader dei S&D al Parlamento europeo, Udo Bullmann. “Affermazioni incredibili. Come può un presidente del Parlamento europeo non riconoscere la natura del fascismo? Abbiamo bisogno di chiarimenti rapidi. Due ore dopo la lode a Mussolini, Tajani incontra Salvini e Meloni, gli italiani di estrema destra”, ha scritto Bullmann su Twitter.

LEGGI ANCHE —> SONDAGGIO ELEZIONI EUROPEE: LE PRIME PROIEZIONI DA BRUXELLES

Facebook Comments