Operazione antimafia della Polizia di Stato e dei Carabinieri che hanno disarticolato la cosca catanese dei Tomasello-Mazzaglia-Toscano, legata al clan Santapaola-Ercolano ed ai vertici di Cosa Nostra. 16 gli arresti effettuati

I Carabinieri del Comando Provinciale di Catania e la Polizia di Stato hanno arrestato 16 persone ritenute organiche  al clan mafioso dei Tomasello-Mazzaglia-Toscano, attualmente  capeggiato dalle famiglie Amoroso e Monforte, operante a Biancavilla, nel Catanese. Sono tutti chiamati a rispondere, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere di tipo mafioso, associazione finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti e al porto e detenzione illegale di armi.  La Procura distrettuale di Catania ha così disarticolato la denominata Tomasello-Mazzaglia-Toscano, storicamente  legata al clan Santapaola-Ercolano, egemone nel catanese, ed ai vertici di Cosa nostra.

Catania, operazione antimafia 16 arresti. Conferenza stampa alle 10.30

Altra importante operazione delle forze dell’ordine che hanno sgominato un sodalizio criminale di stampo mafioso. Negli ultimi tempi la risposta dello Stato è stata veemente, con numerosi arresti di esponenti di spicco e gregari delle varie organizzazioni criminali. In particolare il blitz che ha portato a 21 persone fra Policoro e Scanzano Jonico (Matera) nell’ambito di un’operazione contro un clan accusato di associazione per delinquere di stampo mafioso. Nove misure cautelari in carcere, otto ai domiciliari, mentre sono quattro gli obblighi di dimora. Il clan era dedito a estorsioni, tentativi di omicidio e incendi dolosi ad aziende ortofrutticole. Intanto, ulteriori particolari sull’inchiesta della Procura di Catania saranno resi noti durante la conferenza stampa convocata alle 10:30 nella sala stampa della Procura.

LEGGI ANCHE -> MAFIA, BLITZ NEL LITORALE JONICO: 2I ARRESTI PER ESTORSIONI

 

Facebook Comments