Cina, 21 morti in seguito al crollo di una miniera nel nord del Paese

Cina, 21 morti in seguito al crollo di una miniera nel nord del Paese
Miniera, Cina (Xinhua/Li Yibo)

Crollo di una miniera di carbone nel nord della Cina a Shenmu, nella provincia dello Shaanx: gli operai morti sarebbero almeno 21, 66 i minatori salvati

In seguito ad un crollo avvenuto in una miniera di carbone nel nord della Cina, 21 operai non sono riusciti a salvarsi e sono morti. È l’Ansa a riportare la notizia.

Stando a quanto riferiscono stamattina i media di Stato cinesi, e in particolare secondo la tv di Stato e l’agenzia di stampa Xinhua, l’incidente sarebbe avvenuto a Shenmu, nella provincia dello Shaanx, nel pomeriggio di sabato 12 gennaio 2019.

Salvati invece 66 minatori, ha reso noto il governo della città in una dichiarazione.
Di recente anche in Afghanistan, per un medesimo crollo, in quel caso di una miniera d’oro, molti operai hanno perso la vita.

Il luogo in cui è avvenuta la tragedia sarebbe il cuore della cintura di estrazione del combustibile fossile della Cina.

Cina, 21 morti in seguito al crollo di una miniera: la tragedia si ripete

Il bilancio inizialmente contava 19 vittime, ma due operai gravemente feriti sono morti nelle prime ore di domenica.

La miniera di Lijiagou, nella città di Shenmu, è gestita dalla società Baiji Mining.

Secondo una nota del governo locale, la suddetta miniera era stata autorizzata nel 2016 per la produzione di 900mila tonnellate di carbone all’anno.

Nel 2017 le autorità avevano però ordinato al gestore di sospendere le operazioni in attesa che migliorasse gli standard di sicurezza per prevenire incidenti gravi.ù

Gli incidenti mortali nelle miniere in Cina sono purtroppo abbastanza frequenti in Cina, dove l’industria di settore ha un basso livello di sicurezza sul lavoro.

Il numero di vittime a causa di esplosioni e altri disastri nelle miniere di carbone cinesi è diminuito drasticamente negli ultimi dieci anni, ma l’industria è ancora la più mortale al mondo.

Nel 2017 si stima che 375 persone abbiano perso la vita in incidenti nel settore carbonifero, secondo i dati dell’amministrazione nazionale per la sicurezza delle miniere di carbone. Sebbene elevata, tale cifra corrisponde a un calo di quasi il 29% rispetto all’anno precedente.

“La situazione della sicurezza sul lavoro nelle miniere di carbone è ancora nera”, ha dichiarato l’ufficio a gennaio, nonostante i miglioramenti della situazione generale.

Nel dicembre 2018 sette minatori sono morti in una miniera di carbone nel sud-est della Cina e a ottobre altri 21 avevano perso la vita nella provincia orientale di Shandong.