Arresto Battisti, Mattarella: “Presto in Italia”. Conte: “Finalmente giustizia”

Arresto Battisti Mattarella Conte
Il premier Giuseppe Conte ed il presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Il presidente Mattarella esprime soddisfazione per l’arresto di Cesare Battisti. Il premier Conte: “Finalmente giustizia per le famiglie”.

La cattura di Cesare Battisti in Bolivia ha colpito l’opinione pubblica italiana. Anche il mondo politico è scosso e tutte le più alte cariche dello Stato stanno esprimendo il proprio parere sulla vicenda. A poche ore dalla notizia, già Matteo Salvini aveva detto la sua sulla cattura di Battisti in Bolivia. A poche ore dal Ministro dell’Interno, anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha espresso soddisfazione per l’arresto. Il Capo del Quirinale “si augura che Battisti venga prontamente consegnato alla giustizia, affinché sconti la pena per i gravi crimini di cui si è macchiato in Italia, e che lo stesso avvenga per tutti i latitanti fuggiti all’estero”.

Arresto Battisti, Conte: “Giustizia per le famiglie”

Anche il premier Conte è intervenuto sulla vicenda Battisti. “Finalmente ci sarà giustizia per le famiglie. La cattura ed espulsione sono un risultato atteso da oltre 40 anni. Un nostro aereo è in viaggio per la Bolivia, atterrerà verso le 17 con l’obiettivo di prendere in consegna Battisti e riportarlo in Italia. Ad attenderlo qui da noi ci saranno le nostre carceri affinché possa espiare le condanne all’ergastolo che i tribunali gli hanno inflitto a suo tempo con sentenze passate in giudicato. Non certo a causa delle sue idee politiche, bensì per i quattro delitti commessi e per i vari reati connessi alla lotta armata e al terrorismo” ha detto il premier Conte con un nota ufficiale.

LEGGI ANCHE —> ARRESTO CESARE BATTISTI IN BOLIVIA: CHI È IL TERRORISTA DEI PAC