Cesare Battisti arrestato in Bolivia, Salvini: “Giustizia è fatta”

cesare battisti arrestato salvini
Il vicepremier e Ministro degli Interni Matteo Salvini

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha commentato l’arresto di Cesare Battisti definendolo “un infame, un vigliacco, un delinquente”.

“Giustizia è fatta”. Sono queste le prime parole rilasciate alla stampa da Matteo Salvini a poche ore dall’arresto dell’ex terrorista in Bolivia. Salvini ha parlato ai microfoni di Sky: “Il mio pensiero non può che andare ai parenti delle vittime di questo assassino. Non è un prigioniero politico, è un infame, è un vigliacco, un delinquente che merita di finire i suoi giorni in galera in Italia, il prima possibile. Ora ci saranno passaggi burocratici e procedurali, ma uomini e mezzi dall’Italia sono già partiti”.

Cattura Cesare Battisti, Salvini: “Un successo aiutato dal clima politico internazionale”

Già in mattinata Salvini aveva commentato su Facebook l’arresto di Cesare Battisti pubblicando una foto dell’ex terrorista con la scritta: “La pacchia è finita”. Dopo poche ore, Salvini ha aggiunto: “Seguiamo minuto per minuto l’evolvere degli eventi. Anche perché questo personaggio ci ha abituato negli anni a cose di ogni genere, quindi aspettiamo la fine della vicenda. Spero che non ci sia qualche politico, qualche intellettuale, qualche cantante che anche su quello che è un successo per l’Italia in generale abbia da polemizzare. Sicuramente il mutato clima politico internazionale, con Bolsonaro, con Trump e con l’Italia dove onore, regole, rispetto e certezza della pena tornano centrali, ha aiutato”.

LEGGI ANCHE —> ARRESTO CESARE BATTISTI IN BOLIVIA: CHI È IL TERRORISTA DEI PAC