Allarme sushi, chiuso ristorante: aveva pesce conservato male

Parma, sushi avariato
Web source

Parma, ristorante sushi, conteneva pesce conservato male. Chiusura dell’attività e sanzione. 

Continuano senza sosta i controlli congiunti del Reparto di Polizia Annonaria Amministrativa della Polizia Municipale e del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione del Servizio Sanitario Regionale Emilia Romagna per tutelare i consumatori appasionati di ristoranti Sushi.
In questo caso viene fatta luce su un pubblico esercizio in via Emilia Est che si presenta come un perfetto ed ordinato locale di Sushi con apparenti condizioni igienico sanitarie nella norma. Nasconde invece scadenti condizioni in cucina e dispense in pessimo stato.
In particolare agli ispettori sono balzate all’occhio le condizioni in cui si trovano gli utensili e i contenitori che sono destinati all’uso alimentare, in quanto si trovano sporchi e in parte rotti.

Ispezionando il frigo hanno subito notato il pesce presente che è conservato senza alcuna indicazione e non bonificato (la scheda di abbattimento compilata al 17-11 con impiego del 20-11).
Aggiungiamo anche il ritrovamento di detersivo sfuso vicino ai gamberi sfusi. Come si può immaginare in questi casi, tale accertamento, portato a termine dal Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione del Servizio Sanitario Emilia Romagna, comporta la chiusura immediata dell’attività che non potrà riprendere fino a quando non saranno ripristinate le condizioni igienico sanitarie minime per lo svolgimento di questo tipo di attività.
Fatto ciò per la richiesta di riapertura viene in seguito comunicato al settore competente del comune di Parma il ripristino delle condizioni come da normative vigenti
Infine sanzione in arrivo per l’attività dato la carenza di igiene, il non rispetto delle procedure di lavorazione del Sushi, la mancata esposizione degli orari di apertura e chiusura e la mancata esposizione all’esterno del menù con i relativi prezzi.

Allarme sushi, controlli a tappeto su tutto il territorio

Scatta di nuovo l’allarme sushi avariato dopo l’ennesimo controllo portato a termine dagli agenti del Reparto Polizia Annonaria Amministrativa della Polizia Municipale e del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione. L’assessore alla sicurezza del Comune di Parma Cristiano Casa si espresso in maniera positiva sull’episodio. Ha dichiarato che è inaccettabile che vi siano esercizi commerciali che prestando scarsa attenzione igieniche sulle materie prime mettono a repentaglio la salute dei clienti. Ha aggiunto inoltre che i controlli proseguono a tappeto e senza sosta su tutto il territorio allo scopo di tutelare la salute dei consumatori.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base