Condizionatore, come impostarlo perfettamente: così non ti ammalerai

Il condizionatore può mettere in pericolo la nostra salute ed è per questo che bisogna saperlo regolare: gli accorgimenti da seguire.

Le temperature stanno sempre più aumentando e già sono molte le persone che hanno iniziato a fare uso del condizionatore. Questo importante dispositivo, però, se non impostato correttamente può recare qualche problema alla salute, in particolar modo alle vie respiratorie.

Condizionatore come impostarlo per non ammalarsi
Come impostare correttamente il condizionatore – CheNews.it

Che sia in ufficio o a casa, l’aria condizionata promette di arginare la calura che si abbatterà anche questa estate. Il ricorso al condizionatore è fondamentale dato che ci permette di respirare e di goderci qualche momento fuori dalla grande cappa di calore. Bisogna, però, che questo sia impostato correttamente per non aver problemi di altro tipo.

Le indicazioni su come utilizzare correttamente l’aria condizionata sono state fornite dal Ministero della Salute. Pochi e semplici punti che garantiscono di poter beneficiare totalmente di un dispositivo che è fondamentale. Vediamo insieme le regole per non ammalarsi con il condizionatore.

Come impostare correttamente il condizionatore: le regole del Ministero della Salute

Il condizionatore riesce a creare un ambiente a dir poco gradevole e rilassante, allo stesso tempo può rappresentare un pericolo per la salute. Per questo motivo, il Ministero della Salute è sceso in campo con una serie di regole che non possono essere sottovalutate da chi vuole utilizzare il climatizzatore. Queste sono:

  • Impostare una temperatura, in estate, che va dai 25 ai 27 gradi;
  • Se fuori abbiamo oltre 30 gradi, meglio che il dispositivo sia impostato ad un massimo di 7 gradi in meno rispetto alla temperatura esterna;
  • Evitiamo di creare un ambiente troppo secco che può danneggiare le mucose e i nostri occhi. Il livello di umidità deve attestarsi su un piano compreso tra il 40 e il 60%;
  • Evitiamo di posizionarci sotto il flusso del condizionatore, a maggior ragione se siamo sudati;
  • Coprire la gola così da non far sorgere problemi a livello delle vie aeree;
  • Di notte, il condizionatore dovrebbe essere spento o non su temperature eccessivamente basse.

Queste regole, dunque, permettono a tutti di accendere il condizionatore senza che ci siano problemi di salute. Quest’ultimo, inoltre, rappresenta solo una parte del lato negativo di questo dispositivo. Un altro aspetto da considerare, forse più comune, è quello del consumo dove ci sono errori da non commettere così da evitare che la bolletta salga oltremisura.

Non solo climatizzatore: ecco come rinfrescare la casa durante l’estate

Il condizionatore non è l’unica opzione per avere una casa rinfrescata ma ci sono alcuni accorgimenti che possiamo utilizzare.

  • Utilizzare tende oscuranti esterni regolabili sulle finestre o vetrate esposte a sud o sud ovest;
  • Aprire le finestre solo nei momenti meno caldi della giornata così da portare aria nuova e fresca all’interno della propria stanza o abitazione.