Conto corrente e iban: differenze e affinità, ecco tutto quello che devi conoscere

Potremmo definirle come due facce della stessa medaglia, oppure meglio ancora come un mondo e il suo micromondo in esso contenuto. Stiamo parlando del conto corrente e dell’iban ad esso associato.

Chiariamo allora quali sono gli aspetti di un account bancario legato a tutte le operazioni digitali che oggi sono all’ordine del giorno.

Iban fonte adobe stock
Iban fonte adobe stock

Parlare di differenza tra conto corrente e iban è probabilmente non completamente esatto: certo, ognuno di essi ha le sue peculiarità, ma uno in fondo è strettamente legato all’altro. Un conto corrente è un tipo di conto bancario che mantiene i tuoi soldi al sicuro e ti aiuta a gestire le tue finanze.

Un iban non è altro che il codice identificativo del tuo conto corrente, lo strumento per ricevere e inviare denaro dalle altre banche che possono in questo modo riconoscere le tue credenziali.

I conti correnti sono così radicati nella nostra quotidianità, che vivere senza uno può essere molto difficile, perché forniscono gran parte degli strumenti necessari per effettuare e ricevere pagamenti.

Sebbene tu possa associare la creazione di conti bancari ad un appuntamento dal vivo con un responsabile della filiale della tua banca locale, i miglioramenti tecnologici ora possono rendere questo processo molto più semplice e veloce per te. A seconda della persona con cui stai aprendo un conto, puoi fare tutto questo comodamente da casa tua senza mai dover mettere piede in una filiale fisica.

Conto corrente bancario e iban: tutto quello che c’è da sapere

L’iban, o numero di conto bancario internazionale, è un codice che puoi utilizzare per effettuare o ricevere pagamenti internazionali. Il tuo codice Iban è diverso dal tuo numero di conto e dal numero di smistamento: viene utilizzato esclusivamente per aiutare le altre banche, nazionali o estere, a identificare il tuo conto bancario in modo da poter ricevere o inviare pagamenti.

Il tuo codice IBAN include diversi identificatori numerici, come un numero di conto bancario e un prefisso internazionale, che servono a trasmettere la tua banca e il conto bancario corretti alle banche internazionali.

In generale, un numero Iban è suddiviso nei seguenti codici (a volte nell’ordine presentato, anche se varia in base al paese):

  • Prefisso internazionale
  • Controllare il codice numerico
  • Codice Indentificativo Banca
  • Codice della filiale
  • Numero di conto

Gli ultimi tre (numeri di banca, filiale e conto) costituiscono collettivamente il numero di conto bancario di base (BBAN) e vengono utilizzati per individuare una banca specifica.

Il formato IBAN è sempre lo stesso per ogni Paese, anche se il numero di cifre può variare. Ad esempio, la Norvegia utilizza 15 caratteri, mentre il Liechtenstein ne utilizza 21. Il numero massimo che qualsiasi paese può utilizzare è 34.

Lo strumento dell’Iban è utilizzato principalmente nella maggior parte dei paesi dell’Unione Europea e in altri paesi europei. Verifica sempre con la tua banca se non sei sicuro di un bonifico internazionale. Gli Iban sono fondamentali sia per i trasferimenti di denaro nazionali che per quelli internazionali.

Quando si tratta di banche internazionali, gli Iban sono ancora di più un’informazione fondamentale. Svolgono tre funzioni principali per l’invio e la ricezione di pagamenti transfrontalieri, che sono:

  1. Consente alle banche e ad altri istituti finanziari di annotare rapidamente il paese di origine della banca.
  2. L’Iban individua il numero di conto esatto a cui verrà inviato il denaro.
  3. È un modo semplice per ricontrollare l’accuratezza dei dettagli di una banca e garantire che il trasferimento abbia esito positivo.