Terremoto in Italia, trema il Sud: epicentro e magnitudo

Una nuova scossa di terremoto è stata registrata nelle ultime ore in Italia, precisamente nella parte meridionale del paese. Le informazioni sono state rese note da Ingv. I dettagli del sisma: magnitudo ed epicentro.

Negli anni abbiamo assistito, nostro malgrado, a numerosi eventi sismici che hanno coinvolto il nostro paese. Tutti fenomeni che hanno creato diversi disagi e diverse volte anche morte e distruzione. Delle situazioni che spesso sono complicate da gestire. Tuttavia, la notizia è che, nelle ultime ore, è stata registrata un’altra scossa a sud della penisola italiana.

terremoto tirreno
fonte foto: Canva

L’Italia trema ancora una volta. Una terra che si muove in continuazione, da Nord a Sud del paese. Il motivo di queste continue scosse di terremoto sono da rimandare al fatto che la nostra penisola non ha una posizione geografia particolarmente favorevole. A dir la verità, la sismicità è proprio legata la fatto che ci troviamo nel mezzo della convergenza tra la zona eurasiatica e quella africana. Quando si muove quest’ultima, le forti spinte sono avverate proprio nel meridione.

Nelle ultime ore, la Sala Sismica Ingv di Roma ha informato tutti ed ha riportato in tempo reale gli aggiornamenti in merito alla situazione sismica che si è venuta a creareZ Ha quindi comunicato che si è verificata una scossa di terremoto nel Mar Tirreno, precisamente appena al largo della costa calabrese. Andiamo a conoscere tutte le informazioni e tutti i dettagli aggiornato che sono stati comunicati dai sismografi.

Terremoto nel Tirreno, trema il Sud: magnitudo ed epicentro

Il nostro paese è forse uno dei pochi in tutto il mondo che si trova a convivere con rischio idrogeologico, rischio vulcanico e rischio sismico. Tutti questi eventi naturali a volte si potrebbero sovrapporre. E, mentre la costa marchigiana continua a tremare con numerose scosse di terremoto tra Pesaro e Ancona, per fortuna non è stato questo il caso della scossa di terremoto che si è verificato nel Tirreno nelle ultime ore.

Precisamente, ad essere colpita dal sisma è stata la zona meridionale, al largo della costa calabrese. La scossa è stata registrata alle ore 19:42 di lunedì 28 novembre ed ha avuto epicentro con precisione davanti al Golfo di Sant’Eufemia, nel vibonese, proprio nelle acque del Tirreno e davanti alla costa calabrese, come si legge nel sito dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

La magnitudo 3.1 non ha creato grandi disagi tra la popolazione che ha avvertito la scossa a malapena. Le coordinate geografiche sono state riferite le seguenti: latitudine di 38.9520 e longitudine di 15.6600. Il sisma ha colpito ad una profondità di 191 km, questo vuol dire che la pericolosità è stata molto bassa. Questo perché più è profondo il terremoto e più bassa è la forza distruttiva. Non ci sono state, infatti, segnalazioni in merito a danni.

terremoto tirreno
fonte foto: screen Ingv