Lutto nel calcio, muore in allenamento: l’arbitro Johan Hamel aveva 42 anni

Il mondo del calcio è stato protagonista di un lutto inaspettato. La terribile vicenda è accaduta durante un allenamento. Johan Hamel aveva 42 anni.

Il mondo del calcio si appresta a vivere uno degli eventi più importanti in assoluto: il Mondiale in Qatar. La vigilia, però, è stata fortemente turbata dalla recente scomparsa di un importante figura all’interno del rettangolo di gioco. La morte dell’arbitro Johan Hamel ha scosso tutti.

Lutto calcio
Fonte foto: Adobe Stock / Instagram

Gli arbitri, come ben sappiamo, tengono sempre degli allenamenti. Uno di questi è stato fatale per il francese Johan Hamel. Durante il suo consueto appartamento si è accasciato a terra colpito da un ictus. Malore che gli è stato fatale. Aveva 42 anni ed era uno degli arbitri giovani più in vista del panorama mondiale.

Johan Hamel faceva parte della sezione francese ma la sua morte ha scosso tutto il movimento internazionale dato che era una figura importante. Poche settimane fa aveva fatto anche il suo esordio, come quarto ufficiale, in una partita di Champions League, quella che ha visto contro il Celtic contro il Real Madrid. Mentre domenica scorsa era assistente alla VAR nella partita che ha visto il PSG battere per 5 a 0 l’Auxerre.

Dramma nel calcio, morto l’arbitro Johan Hamel: il saluto dalla Federazione

La Federazione francese e internazionale è stata coinvolta in un autentico dramma. Tutto il mondo degli arbitri è in lutto. La stessa associazione si è stretta attorno al dolore dei familiari, dei suoi cari e dei suoi amici. Nel comunicato si sottolinea come Johan Hamel mancherà a tutti.

Poco prima abbiamo parlato della sua ultima apparizione nel campionato francese. Nella sfida tra PSG e Auxerre è stato al VAR ma la sua ultima direzione risale al 6 novembre. La sfida di Ligue 1 ha visto in campo Lille contro Rennes. Nella sua storia di arbitro ha diretto 85 partite di Ligue 2, un incontro di B francese arbitrato anche quest’anno. La sfida da Metz e Annecy lo ha visto in campo.

La sua carriera è stata innescata dalla passione per il calcio. Come tutti, prima si è cimentato come giocatore. È stato portiere da giovane poi ha deciso di intraprendere la strada arbitrale. Decisione giusta visto che è arrivato ad arbitrare fino alla massima serie francese. Ha diretto anche partite di Coupe de France e Coupe de la Ligue. Come quarto ufficiale, oltre la Champions League, è stato anche in Conference ed Europa League.

Tantissime le squadre e i tifosi che si sono uniti al dolore della famiglia di Johan Hamel. Tra questi, il PSG ha subito citato la notizia mostrando tutto il dolore per la scomparsa dell’arbitro. Un sentito pensiero che fa capire come l’arbitro francese fosse immerso nella realtà arbitrale.

Messaggio PSG a Johan Hamel
Fonte foto: Twitter / Instagram

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news