Assegno unico, le date di novembre: arriva l’annuncio ufficiale

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Molti cittadini attendono con trepidazione l’assegno unico di novembre. L’INPS ha da poco svelate le date dei pagamenti. Si parte l’8 novembre ma ci sono altre date da segnalare. Vediamo tutti i dettagli.

L’assegno unico di novembre sta per arrivare nelle tasche di tantissime persone. Con esso anche gli arretrati che erano attesi da molti cittadini. Ad annunciare le date di erogazione dei pagamenti è stata l’INPS. La partenza è l’8 novembre ma ci sono altre date da tenere in considerazione.

Assegno unico
Fonte foto: Adobe Stock

Lo scenario economico, per tantissime famiglie, è decisamente complicato. Per questo motivo, ci sono state sempre più misure che andavano a sostenere le loro difficoltà. L’assegno unico ha preso vita dal 1° marzo 2022. Questa misura era legata a famiglie con figli a carico. Il nome racchiude in un unico ambiente vari incentivi.

Di questa misura si è molto discusso in questi giorni. Soprattutto per la cifra ridotta dall’INPS per alcuni genitori. Le motivazioni sono state annunciate ma non convincono ancora pienamente. Nel frattempo, l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale ha svelato tutte le date del mese di novembre. Come anticipato, si parte l’8 novembre ma si potrà arrivare anche a fine mese. Entriamo insieme nei dettagli.

Assegno unico, erogazione dall’8 novembre: le date comunicate dall’INPS

Durante il mese di novembre si verificheranno diversi pagamenti. Non ci sarà solo la classica mensilità ma anche gli arretrati. L’importo terrà conto della situazione della famiglia di riferimento. Dall’8 novembre, come comunicato dall’INPS, avremo l’erogazione della mensilità arretrata di ottobre. Questa sarà possibile solo per le famiglie che non ricevono il reddito di cittadinanza e che, come facilmente intuibile, non l’hanno ricevuta lo scorso mese.

Si passa al 13 novembre, circa, dove ci sarà il completamento dei pagamenti arretrati per le famiglie che ne hanno diritto. Arriviamo al 15 novembre dove l’erogazione coinvolgerà chi riceve il reddito di cittadinanza. Tra il 13 e il 30 novembre, si assisterà al pagamento dell’assegno unico di questo mese.

Per quanto riguarda gli arretrati, questi saranno ricevuto da chi ha presentato la domanda entro il 1° giugno 2022. L’erogazione per gli altri, invece, dovrà seguire il calendario annunciato in precedenza. Si può anche controllare lo stato dell’opera tramite la sezione personale di MyInps. Si accede tramite Spid e non solo si può controllare l’assegno unico ma è possibile anche controllare tutte le informazioni della domanda. In caso di dubbi è possibile anche contattare il numero verde 803.164 da fisso. Mentre da cellulare possiamo digitare il numero 06.164.164.

Dunque, il calendario annunciato dall’INPS è chiaro. Per tutti i cittadini in attesa, non resta che pazientare qualche altro giorno. In caso di problemi, oltre alle indicazioni citate in precedenza possiamo rivolgersi al CAF o patronato di riferimento. Così da conoscere la situazione della domanda e sapere, circa, il giorno di erogazione del pagamento.