Bollo, hai mancato la scadenza? Così puoi pagarlo in ritardo

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Possedere un’auto può semplificarti la vita. Quando non devi dipendere dai mezzi pubblici, puoi essere più flessibile e indipendente quando decidi di spostarti. Allo stesso tempo, questo non è economico se si tratta del bollo auto. 

Oltre all’acquisto iniziale, dovrai anche tenere conto dei costi di manutenzione, assicurazione, carburante, bollo auto e ispezioni, che possono davvero sommarsi nel tempo.

bollo auto fonte adobe stock
bollo auto fonte adobe stock

Puoi facilmente ridurre i costi di assicurazione e carburante trascorrendo meno tempo in macchina. Ma indipendentemente dalla frequenza con cui si trascorre al volante, tutti i proprietari di auto devono pagare il bollo auto. Questo è di solito circa il 10% dei costi di manutenzione annuali. Ma come si calcola esattamente la tassa dell’auto e come la si paga? 

Il bollo auto è una tassa che deve essere pagata su ogni veicolo a motore che possiedi (indipendentemente dal fatto che sia un’auto, una moto, un furgone, ecc.). Qualsiasi veicolo iscritto in Italia presso il Pubblico Registro Automobilistico (PRA) è soggetto al bollo auto. L’imposta si applica anche ai veicoli con noleggio a lungo termine, leasing o acquistati a rate.

Bollo auto: tutto quello che c’è da sapere sulle scadenze

Come accennato in precedenza, il bollo auto si basa sulla proprietà, piuttosto che sull’uso. Ciò significa che dovrai pagarlo sempre, sia che lasci il tuo veicolo in garage o lo utilizzi tutti i giorni.

Il bollo auto deve essere pagato durante il suo periodo di validità. Dopo tale data, hai un mese di tempo per effettuare il pagamento senza incorrere in penali. Se il bollo auto è scaduto non devi fare altro che recarti in una Tabaccheria e presentare il tuo tagliandino: sarai costretto a pagare la maggiorazione. Ricordati, poi, c’è anche chi ha diritto all’esenzione.

L’importo del bollo auto può essere ridotto o annullato solo in alcuni casi. Ad esempio, se il conducente è disabile, se l’auto funziona a gas di petrolio liquefatto (GPL), o se si tratta di un’auto d’epoca.

In particolare, ricordati che la scadenza è:

  • Il 31 dicembre puoi pagare dal 1 al 31 gennaio
  • Il 31 gennaio puoi pagare dal 1 al 28 febbraio
  • Il 30 aprile puoi pagare dal 1 al 31 maggio
  • Il 31 maggio puoi pagare dal 1 al 30 giugno
  • Il 31 luglio puoi pagare dal 1 al 31 agosto
  • Il 31 agosto puoi pagare dal 1 al 30 settembre
  • Il 30 settembre puoi pagare dal 1 al 31 ottobre

Puoi pagare il bollo auto:

  • presso ACI, di persona presso una delle sue sedi o tramite il proprio sito web (aci.it)
  • all’ufficio postale
  • presso un’agenzia di documentazione automobilistica
  • presso rivenditori autorizzati o tabaccherie
  • dal portale di home banking della tua banca
  • presso gli sportelli automatici autorizzati
  • tramite il sistema di pagamento PagoPA

Quindi, cosa fai se non hai effettuato il pagamento del bollo auto in tempo? Se l’infrazione non è stata ancora contestata e il processo di verifica amministrativa non è iniziato, devi solo pagare l’intero importo dovuto con la maggiorazione, a condizione che siano trascorsi solo due anni. Se invece non paghi da più di tre anni, il tuo veicolo potrebbe essere a rischio di sequestro dal Pubblico Registro Automobilistico, PRA.