Chiamate mute, la nuova trappola del telemarketing: ecco cosa rischi

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Nell’epoca del telemarketing aggressivo, nell’epoca dei call center che cercano di “rifilarci”, a tutti i costi, proposte che dovrebbero rappresentare la panacea per tutti i nostri problemi economici, può capitare anche di assistere a strane e prolungate telefonate mute.

Cosa sta succedendo? Chi c’è dall’altra parte del cavo? Eppure sentiamo voci in sottofondo, avvertiamo un movimento di persone come se si trattasse di un ufficio vero e proprio al lavoro. E in effetti non escludiamo affatto che potrebbe essere così.

chiamate mute
Fonte Foto Canva

Eravamo abituati alle richieste “insistenti” per affiliarci a nuove compagnie telefoniche, oppure siamo quotidianamente assillati da operatori che vogliono proporci contratti della luce o del gas che possono risolvere tutti i nostri problemi economici.

Ma è evidente che qualcosa non torna, nel momento in cui, dopo che ci arriva la chiamata, non solo non risponde nessuno, ma ci rendiamo palesemente conto, dai rumori in sottofondo, che effettivamente qualcuno c’è.

E allora perché non rispondono? Cosa possono ottenere da noi con queste chiamate mute prolungate? Una risposta c’è ed è anche abbastanza complessa, e come sempre ce la offrono da oltreoceano, dove il problema è stato analizzato a fondo dagli esperti americani.

Si scopre che potrebbe esserci davvero qualcuno dall’altra parte della linea: ma cosa succede? Un sistema informatico automatizzato sta chiamando il tuo numero – e decine di migliaia di altri – per costruire una sorta di ricognizione, di elenco di “umani” da prendere di mira nelle chiamate successive che caratterizzeranno l’attacco vero e proprio.

Vijay Balasubramaniyan, CEO di Pindrop Security, una società di Atlanta che rileva le frodi telefoniche, afferma che in molti modi, l’anello criminale ottiene le tue 10 cifre e le carica in un sistema automatizzato.

Il mistero delle telefonate mute: cosa succede?

Forse hai lasciato il tuo numero sui motori di ricerca. Forse ti sei iscritto a qualche “attraente” lotteria on line per sperare di vincere un Iphone. Secondo la Federal Trade Commission, queste chiamate automatiche sono in aumento perché i telefoni alimentati da Internet rendono economico e facile per i truffatori effettuare chiamate illegali da qualsiasi parte del mondo.

Nella migliore delle ipotesi potrebbe trattarsi di un call center “poco serio” che sta verificando se il tuo numero rientra tra le centinaia di utenti “attaccabili” dalle loro proposte.

Ma attenzione, la chiamata iniziale che ricevi, con il silenzio dall’altra parte, potrebbe essere anche la prima delle chiamate di ricognizione che fanno veri e propri truffatori. Il passo successivo è la raccolta di informazioni sulla tua banca o sul conto della tua carta di credito.

Siamo alle solite insomma. Si tratta di phishing e di truffe on line. Non hai fatto altro che assistere ad uno dei tanti tentativi di chiamate di prova da parte di criminali informatici che si vogliono accertare che il tuo numero è effettivamente attivo per poi colpirti da lì a poco. Stai attento, perché alla prossima…passeranno all’azione!