Bonus Inps 1000 euro lavoratori fragili: ecco tutto quello che c’è da sapere

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Inflazione e rincari energetici hanno nuovamente mutato la realtà quotidiana degli italiani. Il sistema previdenziale di casa nostra gestito dall’Inps, offre nuove “ancore di salvataggio” a chi rischia di affondare nel mare magnum della crisi. Tra queste c’è, di certo, il bonus di mille euro una tantum per lavoratori in difficoltà.

Un Paese che si definisce civile, un Paese all’avanguardia nella tutela sociale dei cittadini, con alla base un Governo solido e stabile, in un frangente economico “caldissimo” come quello che stiamo vivendo, ha come priorità quella di salvaguardare i soggetti più fragili e le famiglie più a rischio, quelle con il reddito più basso.

Bonus 1000 euro fonte pixabay
Bonus 1000 euro fonte pixabay

Con i rincari energetici e le bollette di luce e gas che rischiano di arrivare davvero alle stelle e minare le nostre già precarie certezze, nonché con una inflazione record che ha mutato il costo della vita, una buona media di famiglie italiane suda le sette camicie per arrivare a fine mese.

Governo e Inps agiscono di concerto per arginare la crisi

Diventa inevitabile, da parte dell’esecutivo, cercare le soluzioni ideali e maggiormente concrete, di concerto con l’Inps, per tutelare quei lavoratori maggiormente in difficoltà.

L’Inps prevede la possibilità di concedere 1000 euro ai lavoratori. Vediamo quali sono le caratteristiche per accedere a questa importante risorsa e cosa dicono le normative vigenti, senza dimenticare che questo non è l’unico provvedimento di emergenza previsto dall’Inps.

In merito ai contenuti di questo provvedimento, si deve fare riferimento alla circolare dell’istituto di previdenza n. 96 dello scorso 5 agosto. Si tratta quindi di un provvedimento recentissimo, a dimostrazione che, nonostante, di fatto, non abbiamo più un esecutivo da diverse settimane in attesa del risultato del voto, il Premier uscente Draghi è rimasto dignitosamente al timone per trainare il Governo fino alle elezioni imminenti.

I contenuti del provvedimento tengono conto, ovviamente, di determinate fragilità del lavoratore retroattive. In questo caso a tenere banco sono condizioni di salute sfavorevoli e disabilità.

Bonus 1000 euro Inps: di cosa si tratta

Vediamo quindi che cosa si intende per lavoratori fragili e quali sono i contenuti di questa agevolazione concessa dall’Inps.

L’indennità è concessa al lavoratore al quale sia stata riconosciuta una condizione di invalidità con connotazioni di gravità o di rischio e abbia quindi presentato uno o più certificati di malattia nel 2021. C’è tempo, in questo momento, fino al 30 novembre 2022 per richiedere il bonus.

Disabilità e malattie: ecco chi è il lavoratore fragile

Oltre alla disabilità grave, rientrante nei criteri della legge 104, si terrà anche conto del numero dei certificati medici per malattia che hanno tenuto lontano determinati lavoratori dal proprio posto di lavoro. Quelli che di fatto li hanno penalizzati per cause di forza maggiore.

Le domande possono essere anche inviate in autocertificazione, ma di fatto i requisiti di idoneità saranno controllati rigorosamente per non incorrere in abusi.