Lutto nel cinema: si spegne la leggenda western: è accaduto all’improvviso

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il cinema western è stato per larghi tratti punto di riferimento per molti. Un settore dove alcuni protagonisti hanno preso il via. Ora, però, uno di questi è morto. Lasciando tanto doloro nei cari e nei tanti fan.

La settima arte ha sempre dato spunto a dir poco interessanti. Un universo che si è sempre più frammentato dando la possibilità di creare mini mondi che hanno decisamente lasciato il segno. Non solo film che sono diventati cult ma anche attori che hanno lasciato qualcosa di unico. Proprio uno di questi è venuto a mancare.

Lutto cinema
Fonte foto: Adobe Stock

Quando si verifica una scomparsa il dolore è sempre altissimo. A maggior ragione se si tratta di un protagonista che con la sua bravura e personalità ha segnato un settore: in questo caso il western. Il cinema piange la scomparsa di Andrew Pine. L’attore è morto all’età di 86 anni a Parigi. Tutto sarebbe avvenuto mentre era in vacanza con sua moglie.

Al The Hollywood Reporter, la moglie lo ha definito come “principe dolce”. sua moglie è l’attrice e produttrice Heather Love. Andrew Pine è stato un attore caratterista e affascinante e ha dimostra le sue tantissime qualità in ogni occasione. Come, ad esempio, in sella “Bandalero!”. Ma l’attore newyorkese è stato anche tanto altro.

Cinema in lutto, è morto Andrew Pine: leggenda del cinema western e della televisione

L’attore è nato a New York nel 1936 e fin da subito ha messo la sua firma. Dopo i primi lavori, arriva nel 1959 con un ruolo in una produzione di Broadway. Ma nel 1962 inizia a scalare posizioni. Quando interpreta il fratello di Helen Keller nel film, candidato all’Oscar, The Miracle Worker.

Il legame con il western è stato fortissimo quando ha interpretato un uomo di legge alla caccia di un killer nel film, datato 1976, The Town That Dreaded Sundown. I suoi lavori sono tantissimi in questo settore. Non ha toccato solo il cinema con la sua qualità ma anche la televisione. Ha lavorato anche con Quentin Tarantino, è stato protagonista in serie come CSI: scena del crimine, Boston Legal e Six Feet Under. È stato membro a vita dell’Actors Studio.

Oltre al cinema e alla televisione, Prine è stato anche interprete a teatro con vari spettacoli. Nella sua carriera ha ricevuto il Golden Boot Award per quanto dimostrato nel western, suo vero ambito di riferimento. Un premio ricevuto nel 2001. Altri riconoscimenti sono arrivati tramite due Dramalogue Critics Awards come migliore protagonista.

La carriera e la storia di Andrew Pine è stata leggendaria. Ha lavorato con grandissimi interpreti, come Dean Martin. Dal cinema al teatro passando per la televisione, l’interprete ha lasciato sempre qualcosa di suo. Di fatto segnando, a modo suo, tale settore. Saluta non solo sua moglie ma anche i milioni di spettatori che sono cresciuti con lui.

Andrew Pine
Fonte foto: Instagram