Che cos’è il Phishing? Come proteggersi da questo tipo di truffe

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Esistono una quantità incredibile di truffe che riescono a colpire molte persone, ignare di quello che sta succedendo loro. Tra i crimini più gettonati è quello del phishing. Ma di che cosa si tratta?

I criminali hanno ampliato in modo notevole tutti i modi in cui tentano di indurre le proprie vittime ad azioni loro sfavorevoli. Questo è dato grazie al boom di Internet, luogo in cui i malviventi riescono ad accedere ai conti bancari delle persone o a rubare loro l’identità. Una allerta che già da diverso tempo viene data dalle autorità.

phishing
fonte foto: AdobeStock

A darci una spiegazioni su che cos’è il phishing è stato il sito della Polizia di Stato che ha dato una definizione su questo tipo di truffa che è in crescendo. Si tratta di un crimine che induce le persone a condividere informazioni sensibili come password e numeri di carte di credito o di debito. La tattica è quella di colpire le vittime attraverso una e-mail o un messaggio che si spaccia per una persona di fiducia o una organizzazione.

I phisher non stanno cercando di sfruttare una vulnerabilità tecnica nel sistema operativo del dispositivo. Ma stanno usando la mente, convincendo la persona ignara di fare una determinata azione. Da Windows e iPhone a Mac e Android, nessun sistema operativo è completamente al sicuro da questo tipo di truffa. Non importa quanto sia forte la sua sicurezza.

Truffa phishing, di che cosa si tratta: ecco come riconoscerla

Nella maggior parte dei casi, l’anello più debole in un sistema di sicurezza non è un difetto nascosto nel codice del computer. Ma una persona che non controlla l’origine di un’e-mail o di un sito web. Negli anni Duemila, il phishing ha rivolto la sua attenzione allo sfruttamento dei sistemi di pagamento online. È diventato comune per i phisher prendere di mira i clienti dei servizi bancari e di pagamento online con l’obiettivo di svuotare loro il conto.

Quando la vittima apre l’e-mail o il messaggio di testo, trova un messaggio progettato per attirare l’attenzione, con l’intenzione di ingannarli. Il messaggio spinge la persona a visitare un determinato sito web e agire immediatamente per evitare pesanti conseguenze. Se l’utente ignaro fa clic sul link inserito dal malvivente e abbocca, la persona viene mandata in una pagina che spinge ad inserire nome e password. Con l’obiettivo di rubare l’identità e svuotare il proprio conto bancario.

Con lo stesso fine, il pericolo arriva anche dai virus informatici che infettano il dispositivo. Esistono molteplici modi in cui i criminali decidono di infettare. Una delle più diffuse è quelle proprio quella attraverso un allegato al messaggio di posta. Vengono inviate delle false fatture, avvisi, contravvenzioni che hanno un formato .pdf o .doc, ma anche .exe. Per proteggerti dagli attacchi puoi fare queste mosse, così da evitare di cadere nella trappola.