Bonus 150 euro a novembre: la novità in pensione, ma non per tutti

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Per chi percepisce tutti i mesi la pensione può ottenere il bonus da 150 euro a novembre? A questo c’è una risposta che arriva direttamente dall’INPS: ecco che cosa bisogna sapere.

Negli ultimi mesi ci sono stati una quantità importante di bonus diretti a diverse persone con determinati requisiti. Si tratta di aiuti dati dal governo italiano per aiutare quei cittadini in difficoltà economica. Dei sostegni che non si fermano e che vedono novembre come uno dei mesi di belle prospettive per alcuni pensionati che potrebbero vedere il proprio assegno incrementato.

bonus 150 euro: pensioni di invalidità
fonte foto: AdobeStock

L’esecutivo a guida Draghi ha visto erogare numerosi bonus per andare incontro a quelle famiglie e imprese che sono soggette all’inflazione e al caro bollette. Le spese sono aumentate in modo esponenziale in questi mesi, tanto che milioni di persone stanno faticando ad arrivare a fine mese, dove anche i beni di prima necessità non sono accessibili più come lo erano prima.

Tra gli incentivi in ballo c’è il bonus 150 euro di cui ne stanno beneficiando diversi cittadini. Ma adesso in tanti si domandano se questi soldi arriveranno nel mese di novembre a chi ha una pensione di invalidità. La risposta è positiva. Andiamo a vedere nel dettaglio a chi è rivolta l’iniziativa e chi può fare domanda.

Bonus 150 euro pensione di invalidità: ecco come funziona

Il mese di ottobre 2022 ha visto un aumento del 2% sulle pensioni. Si parla di una rivalutazione che ha deluso le aspettative di diverse persone che si aspettavano qualche cosa in più. Una manovra che ha interessati anche le pensioni di invalidità, sia per quanto riguarda quelle civili che per i sordomuti. Il mese di novembre porta con sé alcune novità che potrebbero far piacere.

Per prima cosa partiamo nel dire che è previsto durante il penultimo mese dell’anno il bonus 150 euro per coloro che ricevono ogni mese la pensione di invalidità. Ma chi rientra in questa fascia? È prevista per quelli che hanno una invalidità civile, che sono quindi sordomuti o ciechi totali o parziali.

Rientrano in questa fascia anche tutti coloro che hanno un sostegno per quanto riguarda l’accompagnamento. Ma anche chi riceve il trattamento previdenziale e l’assegno sociale. È bene sottolineare che però non tutti possono fare domanda per ricevere il bonus. Bisogna sapere che c’è il requisito fondamentale che è quello di avere un reddito ISEE inferiore ai 20mila euro.

Vi sarà inoltre una maggiorazione dello 0,2% nell’assegno mensile sulla pensione. In questo caso, la pensione di invalidità vedrà un aumento dello 0,59 centesimi. Mentre la pensione per le persone che hanno una cecità totale o parziale possono avere un incremento di 0,64 cent. per i primi e 0,44 cent. per i secondi.

Per coloro che hanno uno o più trattamenti pensionistici che hanno una decorrenza in data 1 ottobre 2022, il bonus sarà erogato in modo automatico a novembre. Una stima totale sottolinea che i pensionati di invalidità avranno una pensione di 448,11 euro tra rivalutazione, conguaglio e bonus. Sarà di 370,10 euro per chi ha una cecità parziale, mentre per chi ha quella totale sarà di 472,41 euro.