Bere acqua gasata fa davvero male? La verità degli esperti ti sorprenderà

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Non sono pochi coloro che sono davvero convinti che l’acqua gasata possa essere un reale danno per la nostra salute: gonfiore, e in alcuni casi addirittura cistite. Sarà vero? Proviamo ad approfondire l’argomento, con il supporto degli esperti.

Ormai sappiamo tutti che bere bevande dolci e gasate tutto il giorno non rappresenta certo una buona idea per la nostra salute. Non va affatto bene il connubio tra un alto contenuto zuccherino unito all’acidità causata dalla carbonizzazione che lo rende frizzante.

L'acqua frizzante fa male
Fonte foto canta

Chiunque abbia provato a lasciare le monete in un bicchiere di cola durante la notte sa che risulteranno alla fine lucide e pulite. Il motivo è che l’acido fosforico nella bevanda rimuove il rivestimento di ossido che si è accumulato sulla moneta.

Quindi un’alternativa è bere acqua. “Liscia o gassata?” ti chiederanno nei ristoranti. E’ probabile che se sei in un gruppo di amici, in una comitiva, almeno una persona dirà che l’acqua frizzante fa male: ma ci sono prove certe per corroborare tale affermazione?

Cominciamo con lo stomaco. L’acqua frizzante si ottiene aggiungendo anidride carbonica sotto pressione. Il risultato è che l’acqua contiene l’acido debole, l’acido carbonico. Se lo ingerisci, può ovviamente darti singhiozzo o indigestione. Ma cosa succede se lo bevi a un ritmo più misurato? C’è del vero nell’idea che fa male allo stomaco?

Bere acqua gasata: la verità dei medici

La verità della medicina moderna è addirittura opposta. Ai pazienti con frequente dispepsia o costipazione è stato consigliato di bere leggermente gasata per 15 giorni. Poi sono stati sottoposti a una serie di test. Entrambe le condizioni sono migliorate nelle persone che bevono acqua frizzante e non hanno mostrato alcun miglioramento coloro che bevono acqua del rubinetto.

Se bevi molta acqua frizzante potresti sentirti gonfio, ma i ricercatori in Giappone hanno scoperto che questo effetto collaterale potrebbe essere sfruttato al meglio. Hanno fatto digiunare un gruppo di donne durante la notte e poi bere lentamente acqua naturale o frizzante. Hanno scoperto che 900 ml di gas sono stati rilasciati da soli 250 ml di acqua, quindi non sorprende che lo stomaco delle donne si fosse leggermente disteso e avessero la percezione di sentirsi piene, sazie, anche se non avevano mangiato.

Non si sentivano a disagio e quindi l’acqua frizzante è stata suggerita come un modo per evitare l’eccesso di cibo, perché ti fa sentire più pieno. E potresti, poi, aver sentito il parere di persone che bevono abitualmente bevande gasate e che affermano che sia un ottimo rimedio dopo un mal di stomaco, o vomito, o anche dopo una sbornia, senza dimenticare, comunque, che un eccesso di acqua potrebbe anche farti male.

Ma una revisione di questa pratica nei bambini con gastroenterite acuta ha rilevato che ci sono poche prove che funzioni e che rispetto alle polveri reidratanti – specificamente costituite per contenere sali e zuccheri sostitutivi nelle giuste proporzioni – tali bevande contengono livelli di sodio e potassio molto più bassi. Quindi è meglio alla fine attenersi alla realtà.