Vacanza in montagna, quanto costa? Prezzi record, arriva la stangata

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Per chi vuole approfittare della stagione invernale per godersi una vacanza in montagna nel 2022 o ad anno nuovo deve sapere che andrà a scontrarsi con dei prezzi record: ecco quanto costa la settimana bianca.

I rincari hanno colpito anche il settore del turismo. Per diversi anni l’inflazione, cioè l’aumento generalizzato e duraturo dei prezzi di beni e servizi, è rimasta abbastanza bassa. Anche se ci sono stati dei picchi. Ma in questo periodo sembra che gli italiani non hanno tregua, dove tutto è in costante aumento. Ad essere intaccato dal caro vita è anche la tanto attesa settimana bianca.

LA MONTAGNA CONVIENE
Fonte foto canta

Proprio pochi giorni fa, Altroconsumo ha sottolineato come l’inflazione in Italia è stata confermata all’8,9%. Un dato atteso, ma ugualmente allarmante per milioni di persone che si apprestano a vivere una stagione difficile. Questo a casa del caro bollette, che ha messo in ginocchio famiglie ed imprese. A fare i conti con questa situazione è anche il settore turistico.

Gli amanti della settimana bianca, coloro che non vedono l’ora di andare a sciare e ricaricare le proprie energie negli impianti sciistici, hanno avuto una bella batosta. Le vacanze in montagna hanno subito dei rincari incredibili per la stagione invernale in arrivo. Una situazione che potrebbe portare molte persone a dire ‘addio’ o a ridurre i giorni di relax. Andiamo a vedere quanto costa.

Vacanza in montagna, quanto costa la settimana bianca

Una sorpresa amare per tante persone che amano passare qualche giorno in montagna in pieno relax e tra una sciata e l’altra. Questo perché gli aumenti delle bollette si sono fatti sentire sul carrello della spesa, ma anche negli impianti ad alta quota. I prezzi per chi intende fare una vacanza nella neve sono cresciuti vertiginosamente rispetto all’anno precedente.

La vacanza in montagna potrebbe essere un lusso per pochissimi nella stagione 2022/23, proprio perché hotel e ristoranti hanno aumentato i costi in modo vertiginoso. Un campanello d’allarme che era stato già lanciato dove si prevedeva gli aumenti in inverno per queste strutture. Anche se in pochi immaginavano che ci sarebbe stata una spesa così consistente. Ad allarmare sono soprattutto i prezzi skipass che sono balzati in modo incredibile.

Assoutenti ha spiegato che, per una settimana in montagna, il costo va da 1400 a 1600 euro a persona. Una spesa che comprende alloggio, skipass, servizi e ristorazione. Ma non conta le spese necessarie che sono dedicate al viaggio, come i mezzi per arrivare al posto oppure la benzina per chi si sposata in auto. Un aumento esorbitante rispetto allo scorso anno, di circa 15-18% in più.

Tutti i turisti che vogliono passare qualche giorno di relax nelle località turistiche montane devono fare i conti con questi aumenti. Si stima che i prezzi skipass in un giorno è di 74 euro ad adulto nelle località più famose del trentino. È poi leggermente più basso in altre località come Cervinia che sarà 57 euro o Bormio che è di 46 euro. Prezzi che potrebbero lievitare ulteriormente in caso di ‘ritocco’ energetico.