Cellulare, quale modello scegliere per gli anziani sordi: i dettagli

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

La tecnologia può aiutare anche le persone che vivono in una condizione non semplice. Ecco quale cellulare scegliere per un anziano sordo. Ha anche applicazioni molto utilizzate.

Le evoluzione tecnologica ha dato modo di avere la possibilità di utilizzare tanti strumenti. A maggior ragione se la persona interessata vive una condizione molto difficile. Ad esempio, per gli anziani sordi ci può essere la possibilità di avere dei telefoni legati al loro apparecchio acustico.

Cellulare anziani sordi
Fonte foto: Adobe Stock

La scelta di un nuovo cellulare per gli anziani deve essere oculata e ben ragionata. Di sicuro, si deve avere ben in vista il tasto SOS così da permettere di intervenire in caso di emergenza. Ma, vedendo i tanti cambiamenti, ora si chiede la possibilità di un dispositivo con WhatsApp. Questo perché si vuole avere un alto percorso di contatto. Così da dare più soluzioni al diretto interessato.

Sul mercato ci sono i Brondi a capeggiare questo settore. Alcuni, però, preferiscono altri marchi come Samsung o altro ancora. Insomma, anche questo settore si è allargato concedendo tantissime opzioni. Andiamo, quindi, a vedere i modelli più adeguati a questo scenario. Come detto, tante le opzioni con le conseguenti offerte.

Cellulare per anziani sordi, quale scegliere? I modelli a disposizione

I cellulari per queste situazione devono avere caratteristiche ben precise. Oltre al tasto per le emergenze, il dispositivo deve essere compatibile con l’apparecchio acustico e deve avere anche i tasti grandi così da non aver nessun tipo di difficoltà. Tra le proposte, questi dispositivi si possono acquistare sui siti più conosciuti, pensiamo ad Amazon o MediaWorld, troviamo il Brondi touch screen che ha il prezzo di 80 euro.

Come anticipato, il mercato mobile offre diverse soluzioni. Oltre al nuovo modello di casa Brondi, ci sono altre interessanti strade da seguire. Strade che conducono sempre al mondo Android con la possibilità di avere WhatsApp. Abbiamo Artfone C1 e la Marca Doro con la sua linea 7030.

Entrambi i dispositivi citati sono compatibili con gli apparecchi acustici e hanno sia la funzione SOS che vivavoce. La chiamata SOS può essere impostata per chiamare i contatti utili in caso di necessità. Tali modelli non sono solo economici ma permettono agli anziani di vivere anche in questo caso con una certa semplicità.

Anche in questa circostanza l’aiuto deriva dalla tecnologia. Sempre più questo settore sta dando spazio a questi dispositivi. Apparecchi che permettono di vivere all’interno della propria comunità, senza che si facciano esclusioni di alcun tipo. La scelta del dispositivo, poi, dipende da cosa si voglia. Di certo, aiutare gli anziani sordi anche in questo modo non può che essere importante.