Giocava nell’Inter, poi i tanti problemi economici: ecco come è ridotto

È stato un grande protagonista con la maglia dell’Inter. Il suo modo di interpretare la fascia sinistra ha fatto storia. Qualche anno fa, però, sono sorti problemi economici pesanti. Ecco come sta oggi.

La storia del calcio è composta da tantissimi protagonisti. Chi segue da vicino questo sport sa come sia una sorta di mondo a parte. Un universo che poi incontra la realtà una volta finito tutto. Ed è proprio lì che possono sorgere dei problemi, a tratti, inaspettati.

Inter, Brehme
Fonte foto: Adobe Stock

I problemi che possono sorgere possono essere vari. Da alcuni problemi personali o di salute fino ad arrivare a quelli economici. Ed è proprio quest’ultimo caso si parlerà in questo articolo. Il giocatore che ha fatto le sue fortune anche in Italia e all’Inter è Andreas Brehme.

Gli appassionati calcistici conosceranno senza ombra di dubbio il terzino tedesco. Lui è stato protagonista dello scudetto dell’Inter di Giovanni Trapattoni ed ha vinto il mondiale con la Germania nel 1990. Insomma, si tratta di uno dei calciatori più importanti della sua epoca. Dopo l’Inter e la breve esperienza al Real Saragozza decide di tornare in Germania nel suo Kaiserslautern. Si ritirerà dopo 10 anni in cui ha collezionato 319 presenze con 53 goal. Dopo alcune esperienza come allenatore, l’ultima come vice di Trapattoni allo Stoccarda iniziano i guai economici e sparisce.

Andreas Brehme, dall’Inter ai problemi economici: ecco come sta oggi

I primi problemi, come riportato dal sito goal.com, per Andreas Brehme si sono segnalati per un’indagine per stato di ebbrezza. Questa, però, viene archiviata senza conseguenze particolari. Successivamente il suo matrimonio si rompe e segue il divorzio avvenuto nel 2010. L’ex calciatore è, quindi, portato a pagare gli alimenti alla moglie cosa che genera seri problemi economici.

I problemi economici sono serissimi e, nonostante non si conosca la ragione, porta il suo patrimonio a contare zero. Tale situazione porta Brehme a dover ipotecare la casa di Montecarlo e avere debiti per oltre 200.000 euro. La pesante situazione economica lo porta in un reality alla ricerca di un guadagno. Nonostante i problemi, il tedesco non chiede aiuto a nessuno. Sarà Beckenbauer a chiedere aiuto alla DFB. La leggenda tedesca spinge affinché si presti aiuto ad un grande protagonista del calcio tedesco.

Andreas Brehme resiste a tutte le situazioni avverse e, nella tempesta, vede una mano tesa verso di lui. È il Bayern Monaco, società con cui da calciatore non aveva molto legato. Grazie proprio a Franz Beckenbauer diventa osservatore. Un ruolo svolto per alcuni anni e che gli ha permesso di ripagare i debiti. Oggi, come svela goal.com, non svolge più il ruolo di osservatore ma il peggio è passato. Il suo futuro, con ogni probabilità, sarà legato ancora al calcio. Lo sport che lo ha reso amatissimo.

Andreas Brehme
Fonte foto: Ansa

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news