Curcuma fa bene alla salute, proprietà benefiche: vediamo quali

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

La curcuma è una delle spezie più antiche al mondo, in grado di portare tantissimi benefici al nostro organismo. Vediamo nel dettaglio quali sono, una per una, le sue proprietà benefiche. 

Quello delle spezie nell’alimentazione, è un mondo culinario a parte è tra i più antichi e affascinanti che esistano, anche perché le sue radici affondano in un passato lontanissimo.

spezia zafferano
Adobe Stock

Ma non solo, perché anche se non tutti lo sanno, le spezie hanno tantissime proprietà benefiche per il nostro corpo, e per questo nel tempo sono rientrate nell’alimentazione di tantissimi tipi di dieta in tutto il mondo. Curcuma, anche in Italia è ben presto diventata fondamentale grazie a un piato milanese molto conosciuto nel mondo.

Una delle più conosciute ad esempio è la curcuma, utilizzata tantissimo ad esempio nella cucina indiana, e che si presenta sempre con un colore tra il giallo e l’arancio, è un aroma forte, penetrante e riconoscibile.

Curcuma, una spezia internazionale

È anche conosciuto con il nome di zafferano e nel nostro paese ha spopolato grazie all’antica ricetta del riso milanese, che ha fatto conoscere questa spezia anche al nostro popolo, rendendola una delle più consumate.  La curcuma, si accennava in precedenza, possiede tantissime proprietà naturali che aiutano il nostro corpo. Un suo consumo regolare infatti all’interno delle nostre diete è altamente consigliato in quanto parliamo di una spezia in grado di svolgere un ruolo di antinfiammatorio e antiossidante naturale per il nostro corpo.

E infatti il consumo di zafferano viene consigliato spessissimo a chi soffre di malattie anti infiammatorie croniche. La sua azione nel nostro organismo, quando c’è un consumo regolare nel tempo, permette infatti di riportare nel giusto equilibrio il nostro apparato digerente, aiutando inoltre anche il fegato. 

Curcuma disintossica l’organismo: le proprietà

La curcuma riesce infatti rispetto ad altre spezie a disintossicare in modo profondo il nostro organismo. Per quanto invece riguarda i suoi effetti anti ossidanti, l’utilizzo regolare nella nostra dieta dello zafferano aiuta anche a prevenire l’invecchiamento. Un’altra caratteristica molto poco conosciuta, è inoltre quella che riguarda il grasso addominale, che proprio grazie all’assunzione di questa spezia, può essere ridotto nel tempo.

La sua azione, definita dal mondo scientifico immunostimolante riesce progressivamente nel tempo a rafforzare il nostro corpo, proteggendolo al meglio dal possibile attacco di nuovi virus e batteri. La curcuma inoltre offre anche un piccolo aiuto secondo la scienza ai malati di diabete: contribuisce infatti anche a migliorare, seppur leggermente, la resistenza che un malato di diabete ha nei confronti dell’insulina. Inoltre, gli integratori alla curcuma risultano molto utilizzati anche da chi soffre di celiachia, una malattia che determina l’impossibilità nel nostro organismo di digerire il glutine. 

Curcuma contro Alzheimer e depressione

C’è poi una malattia che non ha alcun tipo di causa fisica e biologica, ma su cui la curcuma sembra avere un notevole impatto. Stiamo parlando della depressione, un male oscuro dell’anima con cui ogni anno milioni di italiani fanno i conti. Un sua assunzione regolare, aiuta infatti gli individui a migliorare il proprio umore nel quotidiano.

Anche per la cura del morbo di Alzheimer, lo zafferano sembra possedere degli indubbi effetti positivi: è stato infatti dimostrato dalla scienza come la curcuma riesca a bloccare la produzione di una proteina chiamata beta amiloide, rallentando così la progressiva degenerazione delle cellule cerebrali che va a determinare in modo drammatico l’insorgere di questo morbo.